Dire e Fare, 5 città per 5 temi L'edizione 2015 parte il 22 giugno

Dalla cultura alla sanità, ma anche innovazione e governo del territorio: torna l'appuntamento sui temi centrali della Pubblica amministrazione

Non più un'esposizione delle buone pratiche della Pubblica amministrazione, ma un vero e proprio tour con focus approfonditi su cinque dei temi più importanti nella vita quotidiana di tutti i cittadini. L'edizione 2015 di Dire e Fare - organizzata da Anci e Regione Toscana -  propone 5 appuntamenti in 5 città su 5 temi specifici, a cui dedicare un'intera giornata di lavori animata da convegni, seminari, tavoli di approfondimento.

Nel dettaglio, i temi e le città prescelti sono la sanità e welfare che saranno al centro dell'incontro in programma ad Arezzo, la scuola a Firenze, l'innovazione a Pisa, la cultura a Siena (dove si terrà il primo appuntamento in programma il 22 giugno a Santa Maria della Scala), ed il governo del territorio a Scandicci.

“Un format innovativo, più concreto ed agile – spiega la presidente di Anci Toscana Sara Biagiotti - che meglio intercetta i cambiamenti in atto ed intende dialogare con il governo e con i principali protagonisti del mondo delle istituzioni, dell’economia, della cultura, dell’università, delle associazioni”.

Il format delle varie giornate verterà in tre parti: dall’introduzione generale a cinque tavoli paralleli di approfondimento, fino alla sessione plenaria in cui verranno riportati e discussi i documenti di sintesi dei tavoli.

Ti potrebbe anche interessare :

- Giovanisì, il nuovo portale è online Forte legame con i social media

- A Firenze "Inferno-mania" per il set del film di Ron Howard

- Torna “Dire e Fare”, vetrina di buone pratiche nella P.A.

04/06/2015