Ambiente/

Enel: nuovi capi a S. Barbara e Piombino

Claudio Teloni è il responsabile della Centrale elettrica a S. Barbara. A Marco Raco è affidata l’Unità di Piombino

Il 2011 porta novità nel settore della produzione elettrica: tre importanti impianti Enel hanno infatti due nuovi “Capicentrale” che con l’inizio dell’anno sono entrati in servizio presso le Unità di Business Termoelettriche di Santa Barbara, nel Comune di Cavriglia in provincia di Arezzo, e di Piombino, in provincia di Livorno.
Claudio Teloni è il nuovo Responsabile della Centrale elettrica Enel di Santa Barbara che, dopo un passato legato alla miniera di lignite intorno alla quale a partire dagli anni ’50 si è sviluppato il territorio, oggi è un impianto a ciclo combinato alimentato a gas naturale con potenza installata di 390 MW che fa registrare una produzione annua di 1.200 GWh. Teloni, nato ad Ascoli Piceno nel 1963 e dal 1970 residente a Firenze, dove ha compiuto i suoi studi fino alla laurea in Ingegneria Meccanica, è entrato in Enel nel 1989 e vanta un curriculum con importanti incarichi presso gli impianti di Piombino, Porto Tolle, Porto Corsini, Montalto di Castro nonché ruoli nazionali nel settore termoelettrico.
Marco Raco, invece, è il nuovo Responsabile dell’Unità di Business di Piombino (Li), che comprende le Centrali “Tor del Sale” a Piombino e “Marzocco” a Livorno: i due impianti, alimentati ad olio combustibile, hanno una potenza installata rispettivamente di 1280 MW e di 250 MW. Marco Raco è nato Reggio Calabria nel 1976 ed ha ricoperto incarichi di rilievo su tutto il territorio nazionale, da Brindisi a Genova, da Rossano fino a Santa Barbara.

I più popolari su intoscana