Esperimento di 'Pet Therapy' in classe a San Casciano Val di Pesa

Grande successo dell’iniziativa dell’Istituto comprensivo che ha coinvolto tre scuole realizzato grazie al sostegno del Rotaract Chianti

Si chiama Best ed è un adorabile labrador color miele, è stato lui il protagonista di un'iniziativa che si è svolta nell'Istituto Comprensivo di San Casciano Val di Pesa e che ha coinvolto gli studenti delle scuole di San Casciano, Mercatale e Cerbaia.

A scuola, un ambiente in cui predominano le parole per una volta è entrata in gioco la tenerezza di un cane che ha dialogato con gli sguardi, i gesti e ha insegnato a comunicare e a costruire legami . È il metodo che hanno sperimentato gli studenti in un lavoro sulle emozioni per far emergere il sentire dei bambini e stimolare canali alternativi di comunicazione insieme al cane Best.

Best è un animale dolce, affettuoso, comunicativo, con il quale gli allievi hanno condiviso un percorso di conoscenza, riflessione, immedesimazione. I bambini hanno aperto i loro cuori, hanno gradualmente acquisito disinvoltura e sicurezza, scacciato persino qualche paura giocando con il cane, parlandogli, accarezzandolo.

“Best – ha detto l’insegnante Chiara Manetti – ci ha insegnato che si possono creare legami profondi attraverso canali non verbali, modalità che abbiamo sperimentato con successo nella nostra classe e che sono riuscite a tirare fuori dai bambini emozioni molto forti”. Gli studenti sono stati guidati dalla psicologa Sabrina Ulivelli e dall’addestratore Massimo Sieni.

Articolato in più incontri in quattro diverse classi, il progetto di pet therapy è stato realizzato dall’Istituto Comprensivo di San Casciano grazie al sostegno del Rotaract Chianti. Soddisfazione è stata espressa dal dirigente scolastico Marco Poli e dal vicario Carla Ghirlandini. “Il progetto – ha permesso di condurre un lavoro serio sul tema delle emozioni a scuola, un argomento centrale della vita scolastica capace di sviluppare l'autocontrollo, ridurre l’aggressività, incrementare le relazioni con gli altri, aumentare le capacità di ascolto”.

09/02/2017