Enogastronomia/

Extravergine biologico: sul podio internazionale un olio fiorentino

Il riconoscimento assegnato al Museo Must di Lecce: vince il concorso l’extravergine il Guadagnolo della Fattoria di Ramerino, di Bagno a Ripoli

Guadagnolo olio extravergine biologico

Un olio fiorentino sul podio del premio internazionale Biol, dedicato agli extravergini biologici. “Il Guadagnolo”, prodotto dalla Fattoria di Ramerino ha ottenuto il riconoscimento nel corso della cerimonia tenutasi ieri al Must di Lecce. Primo premio ex aequo con l’olio andaluso “Picual”, dell’azienda Castillo de Canena. 

Il Guadagnolo è un olio prodotto a Bagno a Ripoli, nelle colline a sud di Firenze, un fruttato di media intensità, con un retrogusto di mandorla e frutta secca. Il nome dell’olio della Fattoria di Ramerino proviene dai vasi in terracotta ritrovati dai titolari dell’azienda durante la ristrutturazione della fattoria, i classici orci imprunetani che un tempo erano presenti in tutta la zona. Il “guadagnolo” è quindi un oggettio di memoria agricola per la Toscana, un vaso in terracotta che serviva ai frantoiani per recuperare l’olio dagli utensili utilizzati per la frangitura. 

 “L’olio che produciamo oggi  – si legge sul sito ufficiale della Fattoria – è il risultato di un impegno costante e di una particolare attenzione al buon mantenimento del suolo e degli olivi centenari presenti in azienda”. Impegno e memoria toscana premiati a Lecce, insieme ad un prodotto d’eccellenza che ha ottenuto il podio del migliore come olio bio. 

I più popolari su intoscana