Ambiente/

Greve in Chianti al primo posto in Italia per la raccolta differenziata

Il comune toscano ha ricevuto il riconoscimento per la migliore gestione del servizio rifiuti nel settore della differenziata

Greve in Chianti

Greve in Chianti il miglior comune d’Italia nella gestione del servizio rifiuti. Il riconoscimento è stato assegnato dall’organizzazione Rcs Sport alla collaborazione fra il Comune di Greve in Chianti ed il gestore Quadrifoglio e premia il territorio che, sotto questo aspetto, si è rivelato il più virtuoso dello stivale nella gestione della raccolta dei rifiuti in occasione del Giro d’Italia. La 99esima edizione, che si è conclusa alcune settimane fa, ha interessato per la prima volta il comune di Greve in Chianti, come punto di arrivo della nona tappa Chianti Classico Stage, svoltasi lo scorso 15 maggio e realizzata in collaborazione con il Consorzio del Vino Chianti Classico e le amministrazioni comunali. 

Il Comune chiantigiano, oltre ad aver raggiunto un risultato di tutto rispetto con un’elevata percentuale di raccolta differenziata che ha superato l’84%, si è distinto per l’organizzazione della gestione della raccolta dei rifiuti e per aver coinvolto maggiormente, secondo modelli di efficacia ed efficienza conseguendo risultati di eccellenza, il gestore del servizio Quadrifoglio a supporto ed integrazione delle attività del progetto Ride Green. E’ stato il vicesindaco Stefano Romiti a ritirare il premio a Milano nel corso dell’evento organizzato da RCS per la presentazione dei risultati di Ride Green e le premiazioni dei comuni virtuosi.

“Un grande ringraziamento – commenta il sindaco Paolo Sottani – va alle organizzazioni Rcs ed Erica per aver ideato il progetto Ride Green ed averlo promosso attraverso un evento di grande visibilità come il Giro d’Italia. Un’iniziativa su un tema importantissimo come la corretta gestione dei rifiuti sul quale il nostro Comune si sta impegnando da tempo. I risultati si vedono concretamente anche con questo riconoscimento a livello nazionale, un risultato straordinario che ci riempie di soddisfazione, frutto di un lavoro di squadra che, a fronte di un’affluenza massiccia di visitatori e appassionati che in una sola giornata ha superato le 50mila presenze, si è rivelata virtuosa per la stretta collaborazione che abbiamo attivato con il gestore del servizio, la dimostrazione concreta e fattiva che la sinergia può portare a risultati di eccellenza”.

“Il riconoscimento – prosegue l’assessore all’Ambiente Stefano Romiti – premia gli obiettivi e gli interventi di potenziamento della raccolta differenziata su cui da mesi il Comune è impegnato anche attraverso l’ampliamento del metodo porta a porta sul territorio comunale”. “Rivolgo un sentito ringraziamento – conclude l’assessore – agli Uffici Ambiente e Lavori Pubblici, al lavoro costante e puntuale dei tecnici e degli operai sia del Comune che di Quadrifoglio, sono loro i veri destinatari di questo premio”. Il Comune, in collaborazione con Quadrifoglio, ha provveduto ad installare 37 postazioni temporanee di bidoncini composte dai contenitori per le varie tipologie di rifiuti ed a ripulire le aree interessate dal Giro d’Italia, prima e dopo la gara. Alla cerimonia di premiazione erano presenti il sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani, il Direttore Generale Pubblicità del Gruppo RCS Mauro Vegni, Roberto Cavallo e Luigi Bosio, rispettivamente amministratore delegato e direttore tecnico della Cooperativa Erica.

I più popolari su intoscana