Viaggi/

I borghi toscani in mostra a Roma con ‘Toscana Ovunque Bella’

Quasi mezzo milione di visitatori unici dal luglio 2016 per il progetto di storytelling turistico che conta già 221 adesioni e 172 storie inedite

San Gimignano

Accendere i riflettori ogni giorno su un comune diverso, anche su quelli più piccoli e meno noti, ciascuno raccontato da una storia inedita. Questo l’obiettivo di Toscana Ovunque Bella, un vero e proprio mosaico online, un caleidoscopio 2.0 che raccoglie storie di viaggio che hanno per protagonisti i comuni della Toscana; racconti brevi e fortemente evocativi, ciascuno a descrivere un aspetto di quel borgo. Il progetto, promosso da Regione Toscana con la collaborazione di Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana e tutti i 276 sindaci toscani coordinati da ANCI, sta registrando un notevole successo di pubblico. Lanciato nel luglio 2016 il sito www.toscanaovunquebella.it segna: 685.000 sessioni aperte, 487.000 visitatori unici e oltre 930.000 visualizzazioni di pagina. E sono già 221 (su 276) le amministrazioni comunali che hanno abbracciato il progetto, 172 le storie raccolte di cui 160 già pubblicate sia in italiano che in inglese, ma il numero di adesioni aumenta ogni giorno. Inoltre, Toscana Ovunque Bella è stata inserita nella Top Social Campaigns di Blogmeter, l’osservatorio che misura il successo delle campagne hashtag lanciate dai brand in termini di engagement su Twitter e Instagram. Nei mesi di marzo e aprile #ToscanaOvunqueBella ha prodotto 160 mila interazioni sui social, posizionandosi nelle prime quattro posizioni della classifica insieme a Lombardia (#inlombardia365), Liguria (#lamialiguria) e Ikea (#sorprenditiognigiorno).

  

A disposizione del visitatore di www.toscanaovunquebella.it c’è il filtro con ben 16 interessi tra cui scegliere (mare, montagna, siti Unesco, enogastronomia…) e la mappa interattiva per selezionare le storie in base alla propria posizione. Tra i racconti più letti quelli di Montecatini Terme, San Gimignano e Lucca mentre “Relax e Benessere”, “Eventi” e “Via Francigena”, risultano gli interessi più ricercati. Tra gli autori dei racconti troviamo 38 tra artisti e scrittori, alcuni molto noti. Pisa, ad esempio, è narrata da una delle voci più celebri del giallo italiano, il pisano Marco Malvaldi. Giampaolo Talani presta la voce a San Vincenzo, Marco Vichi all’Impruneta, Dario Nardella a Firenze, Margaret Mazzantini a San Casciano dei Bagni. A fare il lavoro di cura editoriale troviamo il livornese Simone Lenzi, poliedrico cantautore alternative rock, sceneggiatore e scrittore.

A conferma del trend positivo anche i numeri delle pagine social collegate al progetto: VisitTuscany e Diari Toscani. Dal 14 luglio 2016 al 6 maggio 2017 le persone che hanno visualizzato post relativi a Toscana Ovunque Bella su Facebook sono state 18.840.000, mentre 665.000 le reazioni, i commenti e le condivisioni. Il 77% degli utenti sceglie di navigare il sito tramite device mobili (60% smartphone e 17% tablet), inoltre, il 30% delle visite arriva da Paesi esteri, nell’ordine: Stati Uniti, Regno Unito Canada. Tra le città estere da cui giungono la maggior parte dei click troviamo: Londra, Varsavia, Toronto. Sul podio della top ten italiana ci sono, invece, Roma, Firenze e Milano.

Da qualche settimana c’è una novità in più. A grande richiesta è stata aggiunta la possibilità per i comuni di caricare fino a 5 storie ciascuno in modo da poter raccontare la poliedricità del proprio territorio allargando la gamma degli interessi da intercettare.

I più popolari su intoscana