Attualità/

Il 25 aprile nelle città della Toscana Un mix di racconti, note e pedalate

Non solo ricordo e commemorazione negli appuntamenti per le celebrazioni istituzionali del 70esimo anniversario della Liberazione

Settant’anni di libertà. Sono tantissimi gli appuntamenti in programma il prossimo 25 aprile nelle città della Toscana per celebrare la Liberazione dal nazifascismo.

Sarà Sant’Anna di Stazzema la tappa toscana dello speciale di Raiuno “Viva il 25 Aprile!”, approfondimento serale sul giorno della Liberazione condotto da Fabio Fazio in diretta dalla piazza del Quirinale. Il collegamento con il Parco Nazionale della Pace vedrà Marco Paolini ed Elisabetta Salvatori impegnati in “Scalpicci sotto i platani”, opera dell’attrice versiliese realizzata grazie alle testimonianze dei sopravvissuti, all’epoca bambini, all’eccidio del 12 agosto 1944.

A Firenze le celebrazioni partiranno dalla sera di venerdì 24 aprile, con l’apertura straordinaria del Museo del Novecento di Piazza Santa Maria Novella, dalle 19 alle 23, e la presentazione (alle ore 21) del libro di Aldo Cazzullo “Possa il mio sangue servire”, storie di donne e uomini della Resistenza. Gli appuntamenti istituzionali avranno inizio alle 9.30 di sabato con la deposizione dei fiori al Monumento di tutte le guerre in Piazza dell’Unità Italiana; al termine della cerimonia un corteo sfilerà per il centro fino all’Arengario di Palazzo Vecchio alla presenza dell’ex parlamentare inglese, insignito dal Quirinale del grado onorifico di grande ufficiale al merito della Repubblica italiana, Sir Dennis Walters. A mezzogiorno in Piazza Tasso invece l’appuntamento con “#ilcoraggiodi, il 25 aprile in piazza e su Twitter” alla presenza di personaggi dello spettacolo e dello sport. La diretta della manifestazione, inserita nel programma di eventi della presidenza del Consiglio dei Ministri, sarà visibile sull’account ufficiale @70esimo .

Una biciclettata organizzata dall’ANPI e dall’ARCI aprirà il programma di Pisa alle 9.30 con partenza alle 9.30 da Largo Uliano Martini e che si snoderà lungo la “Via Libera”, il Museo diffuso della Memoria ed altri luoghi legati alla Liberazione pisana. Chiusura delle celebrazioni sempre sui pedali con la Cinebicicletta per la città, con appuntamento alle 18.30 dal Piazzale della Saint Gobain a Porta a Mare. Un 25 aprile in movimento anche a Pistoia con il ritrovo alle 9 a Bonelle per la 41° Maratonina del Partigiano, a cui seguiranno alle 13 un pranzo sociale ed alle 16.30 la “Biciclettata al Cippo” con arrivo a Montechiaro per commemorare i caduti per la lotta al nazifascismo.

Una Liberazione in musica sia per Grosseto che per Piombino, città Medaglia d’oro al valor militare per la Resistenza. Per il capoluogo maremmano il 25 aprile sarà il giorno clou del Festival Resistente, manifestazione giunta alla 17esima edizione che nella sera di sabato vedrà l’esibizione dei Folkabbestia band che detiene il “Guinness dei primati” per l’esibizione musicale più lunga del mondo, suonando la stessa canzone per 30 ore di seguito. A Piombino “I Matti delle Giuncaie”, gruppo hard-folk maremmano, suoneranno al Rivellino a partire dalle ore 21.

I più popolari su intoscana