Il Tenax inaugura la stagione aprendo al teatro di Cauteruccio

Il 16 settembre serata di riapertura per il club fiorentino con il dj resident Alex Neri e gli ospiti Cab Drivers, molte le novità della 36esima stagione

Sabato 16 settembre si spalancano le porte del Tenax storico club fiorentino che per la sua trentaseiesima stagione lancia un nuovo contenitore ‘KRYTENX’ un acronimo che indica una nuova collaborazione con il Teatro Studio Krypton. Si tratta di un nuovo progetto che rappresenta il primo passo di un laboratorio permanente diretto da Giancarlo Cauteruccio con il coinvolgimento di un folto gruppo di giovani artisti, studenti universitari e giovani operatori delle arti sceniche, video e web. Non è la prima volta che il Tenax ospita tra le sue pareti performance, teatro e installazioni, negli anni ’80 infatti le sue porte si sono aperte alle molteplici sperimentazioni degli artisti fiorentini. ‘KRYTENX’ si svolgerà dal 6 al 23 novembre e vedrà protagoniste degli spazi del club tre performance site specific create dal laboratorio: LAPERCEZIONEDELNERO,  LAVIBRAZIONEDELBIANCO, LAPRESSIONEDELROSSO.

Altra novità in ballo è l'istituzione della Tenax Academy, una scuola di musica 2.0, una vera e propria accademia del suono in cui rinomati dfs e producers terranno lezioni pratiche e teoriche di mixaggio e produzione musicale, andando ad analizzare tutte le molteplici sfumature dell’arte del djing. I giovani potranno imparare dei professionisti del mestiere: tricks per lo studio, storia della club culture, scelta musicale e tecniche di mix. Il corso si rivolge sia ai djs, sia ai producers e avrà fra i suoi primi ospiti Alex Neri, Marco Faraone, Mass Prod, Zee aka Matteo Zarcone, Fabio della Torre e Mennie. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza e agli studenti più meritevoli che si saranno distinti particolarmente verrà offerta l’occasione di una o più performance all’interno del club e l’eventuale pubblicazione di una traccia sull'etichetta Tenax Recordings.

Ultima novità per il club fiorentino sarà una campagna di comunicazione sensibile alle tematiche sociali. Il Tenax sapendo di rivolgersi a un pubblico prettamente giovane riafferma l'importanza di dover trasmettere un messaggio importante e attuale. Il concept  “LOL – Ridi Pagliaccio” vedrà lavori grafici  ispirati ad alcuni dei più importanti capolavori dei maestri dell'arte pittorica e scultorea. Ogni opera è stata rivisitata in chiave contemporanea ed associata ad un tema specifico: la violenza sulle donne, il caporalato, le privazioni delle donne islamiche, la transessualità, la violenza su minori, i disturbi alimentari, la schiavitù sul lavoro e motli altri.

L’evento di apertura è fissato per sabato 16 settembre: alla consolle del Tenax insieme al dj resident Alex Neri arrivano le sonorità degli ospiti internazionali Cab Drivers, duo techno-house attivo sin dal 1992, composto da Daniel Poul e ZKY.

Nel secondo appuntamento della stagione è atteso per sabato 23 settembre Levon Vincent, artista in molti stavano aspettando da tempo al Tenax. Producer newyorchese di stanza a Berlino, propietario dell'etichetta Novel Sound e artefice di una proposta che spazia fra techno psichedelica sintetizzata con arpeggiatori, battito 125bpm  e misurati effetti spacey giocati con echi, riverberi. Insieme a lui il talento di Herva: i siti britannici più importanti come ad esempio Fact Magazine, sono stati molto attenti alle  sue recenti release come il  suo  album “Hyper Flux” uscito su Planet Mu. A concludere la programmazione di sabato 23 Dukwa, personalità artistica già nota nell'ambiente grazie al progetto Life’s Track portato avanti insieme a Herva.

Il 30 settembre è il giorno del compleanno del Tenax e porta con sé, oltre a Philipp, un ospite d'eccezione, ovvero  Lil Louis. Nome d’arte di Louis Sims, produttore e DJ, pioniere della Chicago house. Durante la sua lunga carriera, iniziata negli anni '80, ha ottenuto diverse hit sulla Billboard Dance Chart, alcune delle quali sono state anche numeri uno. La sua canzone più famosa è probabilmente French Kiss, con il suo particolare breakdown in cui il beat rallenta progressivamente fino ad interrompersi. I Daft Punk lo citarono in Teachers, dal loro storico debutto Homework.

Nella programmazione di ottobre sono già in calendario Marco Faraone e Marcel Fengler (7 ottobre), Honey Dijon (14 ottobre),  Valentino Kanzyani, Ian F. e Cole (21 ottobre), Modeselektor (28 ottobre), Alex Neri, Peggy Gou e San Proper (31 ottobre).

Per informazioni:
http://www.tenax.org/

 

 

15/09/2017