Viaggi/

In Toscana i musei più belli al mondo Viaggio dagli Uffizi a San Gimignano

Alla scoperta delle dieci migliori collezioni d’arte incoronate dalla stampa internazionale

I musei della Toscana sono i più belli al mondo: a incoronarli è la stampa internazionale, inglesi e tedeschi in testa, che secondo i dati incrociati dell’Osservatorio giornalistico internazionale “Nathan il saggio” ha eletto la Toscana come il paradiso per gli amanti dell’arte.

Al primo posto svetta la Galleria degli Uffizi, lo scrigno d’opere d’arte più importante del globo anche secondo il Times: qui sono ospitati molti tra i più grandi capolavori dell’umanità, come la Primavera e la Nascita di Venere di Sandro Botticelli o l’Annunciazione di Leonardo da Vinci. E ancora l’innovativo Tondo Doni di Michelangelo, la sensuale della Venere di Urbino di Tiziano, l’armoniosa Madonna del Cardellino di Raffaello. Senza dimenticare il Corridoio Vasariano, il passaggio segreto realizzato dai Medici nel Cinquecento che unisce Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti passando sopra Ponte Vecchio e fa parte del percorso museale degli Uffizi (visitabile su prenotazione).

Medaglia d’argento per i Musei di Palazzo Pitti: qui non solo potrete ammirare Le tre età dell’uomo di Giorgione o la Maddalena penitente di Tiziano ospitati nella Galleria Palatina ma anche passeggiare per i viali alberati di Boboli, uno dei giardini all’italiana più importanti del mondo.
Al terzo posto troviamo la Galleria dell’Accademia, dove brilla il genio di Michelangelo: qui sono conservate le staordinarie statue incompiute, i Prigioni, dove le figure sembrano voler rompere il guscio di marmo che le trattiene, e il David originale, che con i suoi oltre 5 metri di altezza lascia letteralmente senza fiato.
Restiamo sempre a Firenze per il quarto museo più amato, il Bargello, la più importante collezione di sculture in Italia, con opere di Cellini, Michelangelo, Giambologna e anche il celebre David in bronzo di Donatello.

sfoglia la gallery

Usciamo dalla città del giglio per visitare la Pinacoteca del Palazzo Comunale di San Gimignano, dove ammirare le opere di Filippino Lippi, Benozzo Gozzoli e la grande pala del Pinturicchio, mentre al sesto posto della classifica troviamo il Museo dell’Opera del Duomo di Pisa, in Piazza dei Miracoli, che ospita tra gli altri le statue di Nicola e Giovanni Pisano provenienti dal Battistero e il tesoro della Cattedrale.

Settima e ottava posizione per due gioielli meno conosciuti dell’arte toscana: il Museo Civico e diocesano d’Arte di Montepulciano e il Museo civico archeologico della civiltà etrusca di Pitigliano, in Maremma, con i reperti venuti alla luce nelle necropoli e nell’acropoli del borgo.

Nono posto per il Museo Civico di Sansepolcro che conserva capolavori di Piero della Francesca come Resurrezione e il Polittico della Misericordia.
Termina la top ten dei musei toscani Villa Bardini a Firenze, un centro espositivo che ospita mostre temporanee anche fotografiche, con un giardino stupendo da cui si gode una delle più belle viste sulla città.

I più popolari su intoscana