La nanoscienza italiana premiata a Pisa

Al via il concorso promosso dalla Scuola Normale

I migliori progetti italiani nel campo della nanoscienza in gara a Pisa. La Scuola Normale promuove il premio nazionale Nest 2011, riservato alle migliori ricerche in questo ambito. Possono partecipare giovani ricercatori di età non superiore a 35 anni, che abbiano pubblicato su una rivista scientifica internazionale tra il 1 gennaio 2010 e il 30 novembre 2011, come unici o primi autori, uno studio, legato alla nanoscienza sperimentale.

Al premio possono partecipare ricercatori di qualunque nazionalità, a condizione che lo studio che propongono sia stato realizzato in Italia. C'è tempo fino al prossimo 12 dicembre per presentare domanda online (a questo l'indirizzo internet). Il vincitore riceverà 5mila euro, messi in palio da “Rivoira”, azienda leader nella produzione e distribuzione dei gas e nello sviluppo delle nuove tecnologie.

L'iniziativa è promossa dal Laboratorio Nest (National Enterprise for nanoScience and nanoTechnology), il centro interdisciplinare della Scuola Normale di Pisa dedicato alla naoscienza dove operano fisici, chimici e biologi. Le conoscenze sviluppate sono utilizzate per realizzare nuovi strumenti nano-biotecnologici, dispositivi e architetture di tipo nano-elettronico e fotonico.

24/11/2011