Ambiente/

Larderello celebra 100 anni di geotermia

Gli impinanti saranno aperti anche al pubblico per visite guidate

Era il settembre 1913 quandso a Larderello iniziò un’avventura destinata a fare scuola nel mondo: dopo che nel 1904 il Principe Piero Ginori Conti aveva dato il via agli usi elettrici della geotermia, accendendo cinque lampadine grazie a una dinamo azionata da un motore alternato tramite vapore endogeno, nel 1913 il processo si industrializzò ed entrò in esercizio la prima centrale geotermoelettrica. “Da allora è sempre stato un crescendo – dichiara Roberto Parri, Responsabile Esercizio Impianti geotermici Enel Green Power – Larderello è diventata terra di innovazione nel settore geotermico e oggi Enel Green Power detiene il know how a livello globale. In questa terra niente è stato copiato perché tutto è stato inventato con le competenze, la creatività e l’ingegno degli uomini. Celebrare il centenario della prima centrale geotermica significa ricordare una grande storia ma soprattutto un presente che continua a proiettarsi nel futuro con spirito di innovazione”.

Passato, presente e futuro della geotermia che Enel Green Power celebrerà con una serie di eventi locali in questo fine settimana, dal 6 all’8 settembre,
e successivamente con iniziative nazionali. Le celebrazioni, organizzate da Enel Green Power in collaborazione con Anse Toscana (Associazione Nazionale Seniores Enel) e con i Comuni geotermici, si apriranno venerdì 6 settembre alle ore 17:00 presso la Villa Ginori Conti a Castelnuovo Val di Cecina con l’inaugurazione della mostra di francobolli e la distribuzione del numero unico del periodico Anse “Storia della Geotermia”. Nell’occasione sarà presentato anche il volume sulla geotermia “La mia terra fuma” di Lucia Fedi.

Domenica 8 settembre, a Larderello, in occasione della Natività della Beata Vergine Maria, Patrona delle Officine, a partire dalle ore 9:00 sarà aperta al pubblico la Centrale di Valle Secolo, che il più grosso impianto geotermico d’Europa con una potenza di 120 MW, con visite guidate a cura del personale Enel Green Power.
Ci sarà anche la possibilità di visitare il pozzo dimostrativo e il Museo della Geotermia presso il Villaggio Enel Green Power di Larderello, nella cui sala plastici verrà inaugurata anche la mostra di pittura sulla geotermia in collaborazione con il Museo delle Energie del territorio di Radicondoli.
A tutti i partecipanti sarà offerto l’“Aperitivo del Centenario”
con degustazione di prodotti tipici della filiera geotermica a cura della Comunità del Cibo delle Rinnovabili e del Cosvig (Consorzio per Sviluppo delle Aree Geotermiche). 

I più popolari su intoscana