Enogastronomia/

Odor di tartufo per le vie di Borgo

Fine settimana con la mostra mercato del tartufo bianco e nero del Mugello

La cultura del tartufo

Ottimo… ma non abbondante. Il tartufo, bianco e nero, sarà protagonista nel week end a Borgo San Lorenzo. Anche se in quantità ridotte per colpa della siccità della scorsa estate.

Sabato 17 e domenica 18 novembre il centro storico ospita la 17° “Mostra mercato del tartufo bianco e nero del Mugello”, manifestazione promossa dal Comune e dall’Associazione Tartufai del Mugello con l’Unione montana dei Comuni del Mugello ed il patrocinio di Provincia di Firenze e Regione Toscana. Per tutti i buongustai l’occasione per degustare e acquistare il delizioso e pregiato frutto della terra, come anche i genuini prodotti tipici ed enogastronomici mugellani.

Apertura sabato alle 9,30 con l’escursione didattica alle tartufaie, alle 10 apertura degli stand con esposizione e vendita di tartufo fresco, confezionato e prodotti enogastronomici locali e regionali, alle 16,30 esibizione della Vicchio Folk Band.

Domenica: alle 9 apertura stand, 10,30 e 15,30 dimostrazione con cani da tartufo nell’area del ponte sulla Sieve, 16 animazioni e intrattenimento nel centro storico, 17,30 degustazione di assaggi a base di tartufo al Bar Valecchi, Bar Italia, Pasticceria Bencini e Trattoria “La taverna dell’Ozio”.

All’oratorio di Sant’Omobono sarà visitabile la mostra fotografica “Mugello tra natura, arte e gusto” a cura del Photoclub Mugello (orario: sabato 16-19, domenica 10,30-12,45 e 15,30-19).

“Il Mugello come ormai risaputo, è territorio dall’ottima qualità ambientale, grazie anche all’attenzione che enti pubblici, agricoltori e associazione tartufai hanno mantenuto nel preservare e promuovere aree idonee allo sviluppo di svariate specie tartufi gene, come il pregiato ‘Tuber magnatum Pico’, o più comunemente conosciuto come tartufo bianco
– sottolineano l’assessore all’Agricoltura Stefano Squilloni e l’assessore allo Sviluppo economico Paolo Francini -. Una risorsa importante che arricchisce il prezioso paniere di prodotti gastronomici del Mugello e che merita di essere promossa e valorizzata – proseguono -. E questa manifestazione porta nel cuore di Borgo il suo profumo inconfondibile con stand di vendita, degustazioni e iniziative, un’occasione per vivere il nostro centro storico e centro commerciale naturale”.

I più popolari su intoscana