Ambiente/

Pisa diventa una Smart City Città-modello di efficienza

Un accordo tra Enel e Comune per il risparmio energetico, le rinnovabili e le reti elettriche intelligenti

Fotovoltaico Pisa

Il Comune di Pisa ed Enel hanno siglato stamani il protocollo d’intesa per la Smart cities, che candida la città a essere eccellenza europea nel campo delle rinnovabili, dell’efficienza e del risparmio energetico.
"E’ un progetto importante e complesso – ha detto Livio Gallo, direttore di Enel Infrastrutture e Reti – che potrebbe fare di Pisa uno dei modelli europei".
"Con questo accordo – ha aggiunto – si potrà accedere a molti bandi e fare investimenti importanti. Noi siamo orgogliosi di poter offrire il nostro supporto a Pisa per entrare nel novero delle città intelligenti europee, mettendo a disposizione la nostra esperienza nell’uso più razionale dell’energia elettrica e, in particolare, Pisa ha preso l’impegno di ridurre del 20% l’emissione di CO2, rispetto alla soglia nazionale".

La Smart cities, coinvolge le città aderenti al Patto dei Sindaci e fa parte delle European Industrial Initiatives, finalizzata a creare le condizioni e le tecnologie per costruire una città sostenibile. Tra le principali misure per l’efficienza energetica e l’integrazione in rete della produzione da fonte energetica rinnovabile si annoverano le Smart Grids, le reti elettriche intelligenti.
Con questo accordo a Pisa si realizzeranno interventi di rete per integrare la produzione da rinnovabili, sviluppo e potenziamento della rete elettrica, l’ulteriore sviluppo della telegestione attraverso il contatore elettronico, il rinnovo di tratti di cavi con tecnologie di ultima generazione, interventi di automazione e controllo di rete evoluti, l’interoperabilità delle infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica, il coinvolgimento attivo dei consumatori finali e l’installazione di dispositivi efficienti di illuminazione pubblica.
"Questo protocollo – ha sottolineato il sindaco di Pisa Marco Filippeschi – ci dà la possibilità di essere in rete con le città più avanzante in termini di innovazione, energie rinnovabili, mobilità sostenibile e rafforza la possibilità di accedere a nuovi bandi comunitari".

I più popolari su intoscana