Pisa, ecco i robot guidati da rete 5G Sviluppati da Ericsson in Toscana

Al Mobile World Congress di Barcellona i prototipi in mostra frutto anche della collaborazione con la Scuola Sant'Anna e l'azienda Zucchetti Centro Sistemi

I primi prototipi di robot connessi al cloud tramite rete mobile 5G sono in fase di presentazione al Mobile World Congress 2016, in corso di svolgimento a Barcellona fino a giovedì prossimo, e sono stati sviluppati interamente dal centro di ricerca e sviluppo di Ericsson a Pisa, in collaborazione con l'istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e Zucchetti Centro Sistemi, azienda toscana specializzata in robotica.

Con la mobile cloud robotics - ovvero i robot connessi al cloud - l'intelligenza viene trasferita sul cloud, dove la rete 5G rende disponibile il software che comanda i robot e consente lo sviluppo di nuove funzionalità in modo più semplice oltre ad avere una potenza di calcolo superiore, rispetto a quella che può avere il robot singolo.

Con il 5G sarà possibile inoltre telecomandare il robot con maggiore velocità, precisione e sicurezza offrendo benefici all'industria manifatturiera, dove gli automi potranno essere utilizzati per ottimizzare la logistica, trasportando la merce dagli scaffali ai magazzini e viceversa, o nel settore sanitario, dove potranno trasportare medicinali e altri materiali tra i vari reparti e laboratori, oppure direttamente dalle farmacie e nei magazzini.

In agricoltura, invece, la mobilità robotica può essere sfruttata per operazioni il monitoraggio, la spruzzatura, la potatura e la raccolta, aumentando la produttività e riducendo i costi.

Il progetto tutto italiano della Mobile Cloud Robotics conferma l’impegno di Ericsson in Italia  e in Toscana, in particolare, ed il ruolo strategico del nostro Paese per il Gruppo quale centro propulsivo alla guida dell’innovazione. Questa iniziativa rientra nel progetto più ampio “5G for Europe”, programma di R&S avviato da Ericsson per promuovere un confronto con i centri di ricerca e le industrie in questa fase che precede la standardizzazione del 5G.

 

23/02/2016