Enogastronomia/

Pistocchi: la torta toscana di solo cioccolato venduta in tutto il mondo

Intervista a Claudio Pistocchi che insieme alla sorella Claudia ha dato vita 25 anni fa ad una torta “miracolosa” senza uova, farina e burro che ha avuto un successo enorme

La famiglia Pistocchi

La torta Pistocchi nasce all’inizio degli anni Novanta dal talento artigianale e dalla passione di Claudio Pistocchi. È quasi un miracolo in quanto è l’unica torta al mondo realizzata con tre ingredienti: cioccolato, cacao e latte, senza uova, farina, zucchero e burro. “Volevo fare una torta più cioccolatosa possibile – ci ha raccontato Claudio PistocchiQuando l’ho inventata (se si può ancora dire di  aver inventato qualcosa nel mondo della pasticceria contemporanea) ero chef in un ristorante del centro di Firenze che oggi è chiuso. Praticamente ho riadattato il ripieno di un cioccolatino dandogli la forma di una torta. Non volevo fare un dolce “al” cioccolato, o “con” il cioccolato, ma DI cioccolato“.

La nostra torta è realizzata a mano oggi come 25 anni fa – ha aggiunto Claudio – È il risultato di un blend di cinque o sei cioccolati diversi. Il cioccolato è come il vino cambia molto in base alla provenienza. La nostra torta è più buona oggi di quando abbiamo iniziato perchè allora non esisteva la cultura del cioccolato, ce n’erano solo tre tipi: bianco, al latte e fondente. La differenza è che oggi noi selezioniamo anche 100 cioccolati diversi l’anno. Quello più buono viene dalla fascia equatoriale del mondo: America Latina, Asia e Africa. Noi stiamo molto attenti a utilizzare cioccolato per il quale non viene usato lavoro minorile. All’inizio della produzione facevamo 300 torte l’anno, oggi ne realizziamo sempre a mano 100 mila in un anno. Non sono poi tantissime.”

La Torta Pistocchi in pochi anni diventa un successo mondiale, viene venduta in una rete di 300 rivenditori in Italia e da qualche anno anche nella grande distribuzione. “Abbiamo iniziato con un formato da 750 grammi, una torta grandissima, poi siamo passati a 400 e 250 grammi e oggi abbiamo creato una monoporzione da 40 grammi che è quella che fa i numeri più importanti. D’altra parte il mercato cambia e così piccola costa meno. Attualmente realizziamo la Torta Pistocchi in 13 gusti diversi, 11 fondenti di cui uno vegano e 2 di cioccolato bianco. Una delle ultime che ho creato è la “Torta Elisa” dedicata a mia figlia che ha gli occhi a mandorla. È una torta con spezie e frutta candita, lemongrass, ginger, yuzu, pera, arancia e ananas. L’ultima nata che sta spopolando è quella con uvetta e rum della Martinica. È uscita a Natale 2015, doveva essere solo per le feste, ma ci sono state tantissime richieste quindi abbiamo deciso di metterla nella produzione ordinaria”.

Da 10 anni facciamo solo cioccolato, abbiamo abbandonato la gastronomia ma realizziamo tanti altri prodotti oltre alla Torta Pistocchi, quasi 200. Con la Pralina dragée di pistacchio, cioccolato bianco, polvere di arancia e sale marino abbiamo vinto quattro premi internazionali. Per me era una nuova sfida volevo realizzare un cioccolatino che fosse il meno dolce possibile” conclude Claudio Pistocchi con un grande sorriso. 

sfoglia la gallery Vedi mappa


 

 

I più popolari su intoscana