Attualità/

Rugby, taglio del nastro al nuovo stadio

Alla cermonia di inaugurazione hanno partecipato il sindaco Matteo Renzi e il presidente della federazione rugby Giancarlo Dondi

Sono state le nazionali Under 18 di rugby di Italia e Giappone (domenica toccherà al football americano con i Guelfi che affronteranno i Titans Romagna) a inaugurare il nuovo stadio per il rugby e il football americano a San Bartolo a Cintoia. Il sindaco Matteo Renzi assieme al vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella e al presidente nazionale della federazione rugby Giancarlo Dondi hanno tagliato il nastro del nuovo e funzionale impianto.
Alla cerimonia (alla presenza di una delegazione del corteo della Repubblica Fiorentina) hanno partecipato anche il presidente della commissione sport Leonardo Bieber, il presidente del Quartiere 4 Giuseppe D’Eugenio con la presidente della commissione sport del Quartiere 4 Donatella Villani, i presidenti regionale e provinciale del Coni Paolo Ignesti ed Eugenio Giani e il presidente regionale della federazione rugby Riccardo Bonaccorsi.

Abbiamo deciso di inaugurare il nuovo stadio con le nazionali Under 18 di Italia e Giappone – ha detto il vicesindaco Nardella – proprio nei giorni dell’anniversario del tragico terremoto dello scorso anno. Questa partita rappresenta anche un gesto di profonda amicizia fra i nostri popoli e i giovani del Sol Levante, che saranno accolti da una città che condivide col Giappone un’amicizia profonda e forte”.

L’opera ha previsto la costruzione di un campo da rugby e football americano (dimensioni 120×70) con illuminazione e la realizzazione di una tribuna per 750 spettatori che ospita nel sottotribuna due spogliatoi con servizi igienici e docce accessibili anche a persone con ridotta o impedita capacità motoria, due spogliatoi per gli arbitri con servizi, l’infermeria, un ufficio, le sedi delle società, un piccolo magazzino e il locale quadri elettrici. Al primo lotto inaugurato oggi (per complessivi 1.600.000 euro), seguiranno altri due lotti. Il primo, già finanziato (110.000 euro), consentirà il completamento dei percorsi e delle sistemazioni esterne. Il secondo, inserito nell’annualità 2013 (per 200.000 euro) sarà finalizzato alla copertura della tribuna. Sempre nel 2013 è prevista la realizzazione di un campo di allenamento con illuminazione per ulteriori 200.000 euro.

Si tratta – ha concluso il vicesindaco Nardella – del primo passo del più generale progetto di riqualificazione dell’area del Cavallaccio, dove sorgerà un polo sportivo al servizio del Quartiere e della città. Il nuovo stadio dà una risposta importante alle esigenze di espansione numerica del rugby e offre una ‘casa’ agli amici del football americano: a luglio, proprio qui, ci sarà la nazionale italiana in un quadrangolare a livello internazionale”.

I più popolari su intoscana