Siena, chiesta edizione straordinaria del Palio per la Grande Guerra

A un secolo esatto dalla Prima Guerra Mondiale, è stata inoltrata la richiesta di un Palio straordinario. Prima voteranno le Contrade, ma la decisione toccherà al Consiglio comunale

Un Palio straordinario da dedicare al Centenario della Prima Guerra Mondiale. È la proposta avanzata dal Consiglio periferico di "Assoarma" alla giunta del Comune di Siena che ha deliberato «di dare atto che la richiesta risulta non manifestamente infondata data la motivazione che presenta carattere di unicità e memoria storica», si legge nel documento pubblicato all'albo pretorio.

La Giunta ha inoltre deliberato, secondo quanto previsto dal regolamento per il Palio, «di comunicare alle contrade, tramite il Magistrato delle Contrade, la proposta avanzata». La decisione passa ora proprio al Magistrato delle Contrade e alle 17 contrade stesse che dovranno riunirsi in assemblee separate e in contemporanea. Se almeno 10 di loro risulteranno favorevoli sarà poi il Consiglio comunale a decidere sulla effettuazione o meno del Palio Straordinario e, in caso affermativo, il sindaco notificherà entro 5 giorni la decisione alle 17 Contrade.

01/09/2018