Sport, alleato contro l’ictus

Dalla riabilitazione alla prevenzione, l’importanza di uno stile di vita regolare e di una sana attività fisica. Un convegno a Pisa giovedì 17 e venerdì 18 giugno

Non solo riabilitazione, ma anche corretta alimentazione e uno stile di vita salutare. Ecco il segreto per mantenersi in salute a lungo. E prevenire (o riprendersi da) gli ictus.

Il Laboratorio MeS (Management e Sanità) e la Regione Toscana promuovono due giorni di convegno alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa intitolato “Attività fisica adattata e sanità d’iniziativa”. Giovedì 17 e venerdì 18 giugno (ore 9 – 18, aula magna) le esperienze di casa nostra saranno messe a confronto con quelle delle altre regioni italiane e di altri stati, attraverso una fitta rete di incontri e discussioni.

Medici, dirigenti delle aziende sanitarie, docenti universitari e amministratori si confronteranno su queste e altre tematiche, di primo piano per mantenersi in salute e a lungo. Il calendario degli interventi è assai articolato e può essere consultato qui: http://www.sssup.it/news.jsp?ID_NEWS=3069&GTemplate=news_archivio.jsp

Da segnalare il benvenuto da parte della prof.ssa Sabina Nuti, Direttore del Laboratorio MeS. A Gianfranco Gensini, Preside di Medicina e Chirurgia all'Università di Firenze, saranno affidati l'introduzione e la conduzione dei lavori, mentre le conclusioni saranno tenute da Daniela Scaramuccia, Assessore al Diritto alla Salute della Regione Toscana. Saranno quindi numerosi gli ospiti tra i quali si segnalano i nomi di Francesco Benvenuti (Direttore Dipartimento delle Fragilità, AUSL 11 di Empoli) che terrà un intervento intitolato “Efficacia, accettazione e sicurezza del programma ‘AFA’ per persone con esiti di ictus cerebrale” e di esponenti di altre Regioni quali Vittorio De Micheli (Direttore Generale Direzione Regionale Sanità, Regione Piemonte), Paolo Cavagnaro (Direttore Generale AUSL 4 Chiavarese, Coordinatore Progetto AFA, Regione Liguria).

15/06/2010