Enogastronomia/

Torna Streetfood Village: il giro del mondo con il cibo di strada

Dal 24 al 26 marzo a Castelfiorentino arriva la manifestazione dedicata ai sapori tradizionali, dall’hamburger di Chianina IGP della Toscana alle cassate siciliane

Dai panigacci della Lunigiana agli arrosticini abruzzesi, passando per il lampredotto e lo gnocco fritto con salumi dell’Emilia. Sono solo alcuni delle delizie del cibo di strada che si potranno gustare allo Streetfood Village, che torna dal 24 al 26 marzo a Castelfiorentino con piatti tipici da tutto il mondo.
La manifestazione farà tappa in Piazza Gramsci, dove ancora una volta il villaggio dei prodotti cucinati sul momento e da assaporare al volo accompagnerà buongustai di tutte le età a riscoprire il meglio delle tradizioni alimentari internazionali.

Ricco il menu che gli streetfoodies potranno degustare direttamente nella piazza principale del paese, a partire dal pomeriggio di venerdì (ore 17-24) fino a domenica notte (orario sabato e domenica: 11-24): dalla puccia salentina col polpo – un pane ripieno con olive e cipolle – ai panzerotti pugliesi, dal “pane ca’ meusa”, ovvero il panino alla milzia palermitano, ai cannoli e cassatine siciliane.

Senza dimenticare le bombette di Alberobello – tipici involtini di carne ripieni di formaggio – i dolci napoletani e la pizza fritta, l’hamburger toscano di Chianina IGP, il frtitto di pesce di San Benedetto del Tronto. E poi le tipicità internazionali, come il Souvlaki e l’insalata greca, il Kurtos Kalacs, dolce tipico della Romania e dell’Ungheria, la paella catalana, la carne “BBQ” degli States, sinonimo di affumicatura dal sapore inconfondibile.

I più popolari su intoscana