Enogastronomia/

Valdorcia, il granaio del Granducato Oggi regina della birra artigianale

Prodotti 1.5 milioni di litri all’anno in Toscana, 40 mila litri arrivano dalla Valdorcia. Bagno Vignoni celebra le “bionde” con un Festival dal 17 al 19 luglio

Non solo vino, la Toscana si afferma anche come produttrice di ottime birre: un volume di circa 1.5 milioni all’anno di cui, 40 mila litri arrivano dal “granaio del Granducato”, la Valdorcia. Qui infatti si produce l’orzo che viene utilizzato anche da grandi marchi nazionali del mondo della birra, con una produzione cresciuta, nell’ultimo anno, del 30%.

Così il territorio festeggia questo prodotto artigianale d’eccellenza con un Festival, in programma a Bagno Vignoni, nel senese, dal 17 al 19 luglio prossimi. Il titolo è un divertente gioco di parole: “Un Bagno di birra”, evento promosso dal Comune di San Quirico d’Orcia in collaborazione con la Pro Loco, con l’obiettivo di raccontare e promuovere quella che, oltre ad essere una passione, rappresenta ormai un vero e proprio micro comparto economico toscano sempre più apprezzato dai consumatori.

Una tendenza confermata dall’Istat secondo cui il 45,8% dei toscani consuma birra, percentuale che sale vertiginosamente fino al 60,5% tra i giovani di età compresa tra 24-35 anni superando di 8 punti gli habitué del vino. Il consumo procapite italiano è invece intorno ai 29 litri all’anno molto poco rispetto a paesi come la Repubblica Ceca con 144 litri pro capite, l’Austria 107,8, la Germania 105, l’Irlanda 85,6.

In programma nei giorni del Festival laboratori di degustazione, presentazione degli abbinamenti più curiosi in cucina, cooking classes con ricette presentate da chef, presentazione di progetti di ricerca legati alla birra, oltre alla possibilità di degustare i prodotti di eccellenza della Val d’Orcia. Per tutta la durata dell’evento nei ristoranti del borgo la birra sarà protagonista nei piatti proposti. I birrifici artigianali toscani selezionati per le birre in degustazione sono il Birrificio Saragiolino, il Birrifico Badalà, il Birrificio San Quirico, il Birrificio Bruton e il Birrificio Montelupo.

Ti potrebbero interessare anche:

Da Siena arriva Beerbone, la birra che fa bene alle ossa

Dai soffioni boraciferi alla tavola <br> È la prima birra geotermica d’Italia

Oltre il vino, la Toscana offre di più Birra artigianale sempre più amata

Topics:

I più popolari su intoscana