Musica/

Venditti, il “Tortuga Tour” a Firenze: 2 ore di successi al Mandela Forum

40 anni di carriera per l’artista romano: i brani intramontabili, da Notte prima degli esami a Giulio Cesare e Amici mai

Antonello Venditti

Roma, la musica, gli amori. Una città, l’Italia, la gente. Il mondo che cambia e un Venditti che si trasforma e torna a cantare le emozioni che gli si attaccano addosso al cuore. Tortuga, il titolo scelto dal cantautore per il suo ultimo disco, è anche il simbolo del tour che Venditti sta portando in giro per lo Stivale.  Quel “Tortuga” che rappresenta lo storico bar di fronte al Liceo Giulio Cesare della capitale, luogo simbolo per i giovani di tante generazioni che oggi raccoglie, in un album l’essenza di Venditti.

Un Venditti che torna sulla scena musicale senza veli, schietto e trasparente. Lo vedremo anche Firenze, al Mandela Forum il 5 dicembre. Sarà l’occasione per rivivere 40 anni di carriera, per riascoltare i pezzi più noti del repertorio del cantautore romano, dall’intramontabile Notte prima degli esami fino ai classici di Grazie Roma, Ci vorrebbe un amico o Amici mai. Due ore di live nelle quali Venditti sarà affiancato dallo storico gruppo Stradaperta, un concerto nel quale ci sarà spazio anche per i brani dell’ultimo disco, del “nuovo” Venditti, dove l’amore è celebrato con sincerità e passione, un album poetico e autentico dove ritroviamo un cantautore fresco e sorprendente che ha saputo rimanere sulla cresta dell’onda con la purezza delle storie che ha raccontato nella sue canzoni. I sentimenti, quelli che non ti lasciano scampo, le idee, quelle da difendere, il mondo che ti cambia. Brani fortemente ancorati alla vita come le stesse parole di Venditti che ha dedicato la tappa del suo tour a Padova a Valeria Solesin, la vittima italiana degli attentati terroristici a Parigi. “Un dramma che è nella mente di tutti – ha spiegato l’artista all’AdnKronos  – bisogna avere coraggio – ha incalzato poi. Quello che è accaduto mi raddoppia la spinta, la voglia di dare divertimento, non per esorcizzare il dramma ma perché questa è la mia responsabilità e ora voglio dare di più”.

Una spinta che proverà a dare anche ai suoi fans nel corso del concerto fiorentino. La musica tenterà di trasmettere ancora una volta, con il suo linguaggio universale, nuovi valori a una società impoverita e impaurita ma che si sta riscoprendo unita di fronte a quest’ultimo dramma, avvenuto in larga parte proprio durante un concerto. Venditti canterà le emozioni dei giovani, di quelli che vogliono avere ancora futuro davanti agli occhi, quello che riesci a vedere ancora indefinito la “notte prima degli esami” quando poni le prime pietre della maturità e incominci a camminare da solo. Con una musica in sottofondo che segue il cammino. Firenze, il 5 dicembre, rimarrà in ascolto. 

 

Prevendite Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it (tel. 055 210804); TicketOne www.ticketone.it (tel. 892 101); 
Info tel. 055.667566 – www.bitconcerti.it – www.fepgroup.it

Ti potrebbero interessare anche:

Luca lo stesso, ma più tecnologico “Invincibili” nata all’Elba, con il Mac

Masini riempie l’Obihall di Firenze 25 anni di canzoni (fuori dal coro)

Siete fanatici dei “Fab Four”? Su Orme Radio c’è la Beatles Marathon

I più popolari su intoscana