Attualità/

Villaggio Solidale: Volontariato a Lucca

Al Real Collegio dal 21 al 24 febbraio 2013

lucca dall’alto

Il Festival del volontariato "Villaggio Solidale" torna a Lucca dal 21 al 24 febbraio 2013. Sarà il centro storico ad ospitare l’evento che giunge alla sua terza edizione. Le date sono state rese note questa mattina (martedì 20 novembre) a Lucca nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la sede del Centro Nazionale per il Volontariato. Il presidente del Cnv Edoardo Patriarca ha annunciato l’evento insieme a tutti gli enti del territorio che partecipano alla sua costruzione. A dimostrare l’impegno della comunità lucchese per il festival del volontariato sono stati l’Arcivescovo di Lucca Mons. Italo Castellani, l’assessore alla partecipazione del Comune di Lucca Katyuscia Tomei in rappresentanza del sindaco Alessandro Tambellini, il presidente della Provincia Stefano Baccelli, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Arturo Lattanzi, Ilaria Maffei in rappresentanza del presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca Alberto Del Carlo e Massimo Marsili per la Camera di Commercio di Lucca. Giuliano Bianucci della M&C Marketing Comunicazione, agenzia che collabora con il Centro Nazionale per il Volontariato alla costruzione dell’evento, ha illustrato un’anteprima grafica il progetto per rendere il festival del volontariato un evento diffuso per la città. Questo il link per scaricare la presentazione del progetto in ppt. e una selezione di immagini. 

L’evento
–  Dal 21 al 24 febbraio 2013 il centro storico diventerà uno spazio d’incontro per il volontariato italiano che troverà nella città di Lucca la sua sede naturale. Qui è nato il Cnv ed è sempre a Lucca che si sono tenuti i primi convegni nazionali del volontariato. Nelle precedenti edizioni, svoltesi presso il polo fieristico di Sorbano (2011 e 2012), l’evento ha già registrato un successo di partecipazione. Nel 2012 ha superato le 10.000 presenze ed ha potuto contare sulla presenza di 2.850 addetti ai lavori, 230 associazioni, 9.500 persone presenti ai convegni, 200 relatori, 250 ragazzi delle scuole superiori e 180 volontari di protezione civile impegnati nel servizio sicurezza. L’edizione 2013 si rinnova: nuovo logo e claim "Tutti dentro" per il festival che si trasforma in evento diffuso nella città. 

Le novità –  Base dell’evento sarà il complesso dell’ex Real Collegio. Fra gli appuntamenti e gli incontri che questo contenitore nazionale raccoglierà ci saranno le "lezioni" di esperti e testimoni dedicate ad alcuni temi chiave da sviluppare sotto l’etichetta "Le parole da riconquistare". L’obiettivo, nell’ottica della partecipazione e del coinvolgimento di tutta la società civile, è infatti quello di restituire nuovi significati a termini e concetti dimenticati o trascurati. Il programma verrà reso noto a gennaio, ma sono molti gli eventi in costruzione che coinvolgeranno le realtà locali e nazionali in un calendario culturale diffuso e partecipato: si parlerà del volontariato a scuola e fra i giovani, del futuro del servizio civile, delle prospettive della Protezione Civile, dei beni culturali, delle problematiche del carcere, dei cambiamenti in atto nel welfare italiano ed in particolare del ruolo delle comunità locali, del volontariato nel contesto europeo, della comunicazione sociale, della cultura del dono e della donazione, oltre ad un calendario di presentazioni di libri a tema. In programma, inoltre, un grande evento dedicato alla memoria della fondatrice del Cnv Maria Eletta Martini a poco più di un anno dalla sua scomparsa che inaugurerà la quattro giorni giovedì 21 febbraio. Inoltre, in concomitanza con l’Anno europeo dedicato alla cittadinanza in programma nel 2013, il Cnv lancerà al Festival del volontariato un progetto per avvicinare i giovani a questo mondo attraverso un’iniziativa nazionale che avrà come partner Zelig, la community di Smemoranda e l’agenzia di comunicazione M&C.

Topics:

I più popolari su intoscana