Industria 4.0: Confesercenti Toscana lancia il piano 'Paradigma'

Partenariato con le università di Pisa e Firenze per l'innovazione su larga scala

Un 'contenitore' per riunire le migliori risorse per progetti di innovazione su larga scala. È 'Paradigma impresa', la novità presentata da Confesercenti Toscana nel corso del convegno 'Digitalizzazione, cultura e territorio' che si è tenuto in Consiglio regionale.

"Confesercenti Toscana - ha spiegato il presidente, Nico Gronchi - fa da capofila e riunisce le Università di Firenze e Pisa, la Fondazione PromoPa, il Centro studi turistici e il nostro Eurosportello per poter mettere in campo progetti di innovazione internazionali e intersettoriali".

Paradigma impresa è un digital innovation hub accreditato al ministero e ha già curato progetti come la condivisione delle banche dati turistici tra Toscana e Costa Azzurra. "Lavoreremo - ha aggiunto Gronchi - a progetti sofisticati che potremo fare come gruppi di aziende o consorzi; ora abbiamo un soggetto che si mette insieme al bisogno e attiva tutti gli strumenti per accedere anche a bandi europei".

Sulla stessa linea l'assessore regionale allo sviluppo economico, Stefano Ciuoffo: "L'innovazione tecnologica nata con l'industria 4.0 è chiaramente un'innovazione che interessa tutto il mondo dell'impresa, compreso commercio e turismo, e questa è una lettura che la Toscana ha fatto fin dall'inizio ed è su questo che ha costruito anche tutti gli strumenti di sostegno economico all'innovazione. Molto resta da fare, ma per i nostri imprenditori innovarsi non è un'opzione, è un fatto indispensabile".

Per informazioni:
www.confesercenti.toscana.it

 

09/10/2018