Pratovecchio Stia, ecco il nuovo ponte di Molin del Sasso: era atteso da 10 anni

Teatro di numerosi incidenti, alcuni anche mortali, è stato finanziato grazie al contributo della Regione Toscana. Il sindaco: 'Grande soddisfazione per tutta la cittadinanza'

Il progetto era stato ideato più di 10 anni fa ma allora mancavano le risorse. Eppure quel ponte era stato più volte al centro della cronaca per la sua pericolosità, triste teatro anche di incidenti mortali.

Anche per questo l’inaugurazione che si è tenuta ieri del nuovo ponte di Molin del Sasso nel Comune di Pratovecchio Stia è stata accolta dalla cittadinanza con entusiasmo.

La messa in sicurezza di Via Vittorio Veneto, nell’area del Palagio Fiorentino, era già stata avviata durante la scorsa legislatura attraverso la realizzazione di un marciapiede, a suo volta cofinanziato dalla Regione Toscana attraverso il bando sulla sicurezza stradale. A completare l'opera ora la realizzazione della passerella pedonale, dal costo di circa 93 mila euro, finanziata al 40% dalla Regione, sempre attraverso il bando sulla sicurezza stradale di nuovo vinto dal Comune, e per il 60% con fondi propri. Un intervento che permette di mettere in sicurezza un tratto percorso quotidianamente da tantissimi cittadini.

"Per me e per tutta la mia amministrazione rappresenta davvero un momento di grande soddisfazione, in primo luogo perché un intervento di questo tipo contribuisce a evitare incidenti e salvare vite umane, ma anche perché la nostra strategia di dedicare grandi energie e attenzione ai bandi di finanziamento continua a produrre ottimi risultati”, ha commentato il sindaco Nicolò Caleri.

A fare il punto sugli interventi finanziati tramite bandi regionali è l’assessore regionale alle Infrastrutture Vincenzo Ceccarelli: ”In questi anni, solo in Casentino, in collaborazione con le amministrazioni comunali abbiamo finanziato 6 progetti di sicurezza stradale come questo, nonché 14 interventi di manutenzione straordinaria nei Comuni più piccoli, interventi gia realizzati sul passo della Consuma per 1,5 milioni di euro con altri 1,4 milioni gia in programmazione e sopratutto le 3 varianti sulla Sr 71 in direzione di Arezzo. Un lavoro costante e concreto per dare una risposta ai problemi del territorio”.

27/07/2020