Olimpiadi 2024, Firenze è con Roma
Il premier Renzi lancia la candidatura

Il capoluogo di regione è tra le città che fanno parte del progetto assieme a Napoli e la Sardegna. L'annuncio alla cerimonia dei Collari d'Oro del Coni

Firenze e la Toscana rientrano nella candidatura dell'Italia per i Giochi Olimpici del 2024 assieme a Napoli e alla Sardegna. L'annuncio è stato dato questa mattina dal presidente del consiglio Matteo Renzi durante la cerimonia dei Collari d'Oro del Coni.

Roma si presenta come la città candidata ufficiale, ma l'idea è quella di allargare il raggio di azione per rendere il progetto credibile. Le nuove regole Cio stabiliscono, infatti, che alcune gare si possano svolgere in altre città, “e spetterà a Malago’ - ha detto il premier - e alla sua squadra tecnica definire” questi punti.

Matteo Renzi si dice sicuro che l'Italia abbia tutte le carte in regola per ospitare le Olimpiadi: “Non e' una questione di colore politico, sono le istituzioni che devono tornare a puntare in alto. Se ci sono i problemi dobbiamo affrontarli e risolveri, senza permettere loro di impedirci di sognare. Ogni atleta quando parte sa che non sarà facile, se aspettasse la facilità non farebbe l'atleta”.

“Le Olimpiadi e lo sport italiano si accingono a vivere un anno straordinario, a noi tocca lavorare. Da sindaco di Firenze e prima ancora da tifosi di ciclismo – ha ricordato Renzi -, ricordo le parole di Alfredo Martini. Eravamo al Mandela Forum nel 2011 e lui disse ai giovani parole sulla passione l'onestà, la determinazione, la bellezza dello sport che valgono nel ciclismo ma anche per tutti gli altri sport”.

Anche l'ex pallavolista della Nazionale Andrea Lucchetta è favorevole alla candidatura dell'Italia alle Olimpiadi, “ma serve progettualità per risanare il territorio e creare strutture con progetti che poi si sviluppino e rimangano nel tempo. Mi avevano coinvolto nel lancio di Roma 2020, un progetto che poi è naufragato - ha aggiunto Lucchetta - stavolta speriamo bene. Penso che la candidatura dell'Italia per organizzare le Olimpiadi sia una situazione positiva per tutto lo sport italiano. L'importante è che ci sia sport vero alla base e non accordi che poi non lascino nulla sul territorio, con situazioni di gravi difficoltà”.

foto da: ansa.it

15/12/2014