Ricerca: a Siena nasce il centro per la sperimentazione di nuovi farmaci

Oltre cento i ricercatori coinvolti nel MedBiotech Hub & Competence Center creato dall'Università di Siena

Sono oltre cento i ricercatori coinvolti nel MedBiotech Hub & Competence Center, il centro di alta qualificazione in campo biomedico che nasce all'interno dell'Università di Siena per convogliare competenze specialistiche e mettere a disposizione di ricercatori e aziende le più innovative tecnologie e infrastrutture scientifiche.  Il centro, creato dal dipartimento di Biotecnologie mediche, ha l'obiettivo di studiare, sperimentare e proporre farmaci e tecnologie diagnostiche e terapeutiche per la salute umana e ha come riferimento strutture analoghe esistenti nelle più prestigiose università del mondo.

A rendere possibile al sua nascita il finanziamento del Miur riservato ai dipartimenti di eccellenza: 7 milioni e 300mila euro in cinque anni, di cui 2 milioni e 300mila euro milioni saranno spesi per infrastrutture e nuove attrezzature. Più di cento i ricercatori dell'ateneo coinvolti, tra docenti, dottorandi e assegnisti, mentre il progetto ha permesso di assumere cinque nuovi ricercatori e un professore associato.

"Le ricadute sul territorio, in termini economici e di sviluppo sono fondamentali in questo progetto, per questo contiamo in una sempre più stretta collaborazione con aziende del comparto biomedico e biotecnologico, con ospedali e centri di ricerca", spiega Luisa Bracci, direttrice del dipartimento.
Il centro punta nel medio periodo ad autofinanziarsi, fornendo servizi e tecnologie di alta qualificazione a fruitori esterni, diventando allo stesso tempo un punto di riferimento internazionale nella ricerca biomedica.

 

27/11/2018