Leopoldine, 4 marzo ultimo incontro per il futuro del bene storico

di Barbara Mottola

Si è tenuto a Montepulciano il secondo incontro sulle antiche fattorie volute dal Granduca Pietro Leopoldo. Prossimo appuntamento il 4 marzo a Monte San Savino

Il percorso partecipativo avviato il 18 gennaio nell'ambito del progetto di riqualificazione delle Leopoldine procede spedito. Venerdì 22 febbraio, si è svolto il secondo incontro del percorso di partecipazione. Un incontro dove è stato anche a lungo dibattuto sul tema della gestione e del mantenimento di queste antiche e storiche fattorie.

 

 Il prossimo 4 marzo, con l'ultimo appuntamento a Monte San Savino, sarà il momento di tirare le somme e fare una sintesi della chiusura della consultazione online. 

Come già anticipato, infatti, il percorso è articolato in tre incontri sul territorio e un form disponibile fino al 14 marzo sulla pagina web del Garante dell'informazione e della partecipazione: luoghi fisici e virtuali che permettono a tutti i portatori di interessi di proporre soluzioni, esporre dubbi e segnalare criticità. Con il confronto di venerdì scorso si possono comunque iniziare a elaborare i primi bilanci in termini di coinvolgimento, che soddisfa e forse supera le attese. 

I territori toccati dal progetto di recupero del sistema poderale costituito nella Val di Chiana tra il Settecento e l'Ottocento hanno espresso molte opinioni al riguardo, sia attraverso i propri amministratori sia attraverso interventi di singoli, imprenditori ed associazioni, e soprattutto con la modalità digitale.

 Grazie a questa prima esperienza di condivisione delle fasi di elaborazione di un progetto di recupero ambientale e paesaggistico, la Regione Toscana rende concrete le disposizioni contenute nelle leggi sul governo del territorio (l.r. 65/2014) e di Valutazione Ambientale Strategica (l.r. 10/2010): due leggi che disciplinano i vari snodi previsti nel processo di formazione dei piani di riqualificazione dando spazio anche ai momenti di confronto, informazione e partecipazione. L'articolato iter per il governo del territorio chianino garantisce anche l’accessibilità agli atti e ai documenti del progetto di paesaggio sulle Leopodine sempre grazie alla pagina web del Garante, nella quale vengono costantemente aggiornati i link a tutti i documenti e date informazioni sulle attività in corso nelle diverse fasi del procedimento. Sulla stessa pagina verrà infine pubblicata una sintesi dei contenuti del progetto di paesaggio. Aspettiamo quindi il prossimo incontro: l'appuntamento è alle 16.30 del 4 marzo nella Sala Conferenze del Museo del Cassero di Monte San Savino.

27/02/2019