Rete escursionistica toscana, approvato tracciato della Via Romea

La richiesta era arrivata dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi: il percorso sarà appositamente segnalato e attrezzato. Ciuoffo: 'Lo sviluppo di questo itinerario va nella direzione di favorire un turismo sostenibile e a contatto con la natura'

Sarà segnalato e attrezzato il tracciato della Via Romea Germanica che attraversa il Parco Nazionale della Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campiglia. L'approvazione della richiesta dell'ente parco è arrivata dalla Regione Toscana, dopo aver sentito il parere della Consulta tecnica della Rete Escursionistica Toscana (R.E.T.), dei Carabinieri-Forestali e del Club Alpino Italiano.

Il tracciato passa dalle località Corezzo e Frassineta, arriva al bivio Frassineta/Poggio la Lorca per poi dirigersi verso l'altro bivio Poggio la Lorca/Casa Santicchio e giungere in località Casa Santicchio, per dirigersi a Pezza, Casino di Pezza e termianare a Giona di sotto.

"Lo sviluppo di questo ulteriore itinerario –  ha spiegato l'assessore al Turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffova nella direzione intrapresa dalle nostre politiche regionali di favorire un turismo sostenibile e a contatto con la natura riscoprendo e valorizzando antichi percorsi storici o spirituali. Mettendoli in sicurezza e con la dovuta segnaletica forniremo così un servizio in più per gli amanti del genere".

La via Romea Germanica segue il racconto fatto dall'abate Alberto che - nel 1200 -  si dedicò alla stesura dei cosidetti Annales, una cronaca in latino dei più importanti avvenimenti ecclesiastici e politici del suo tempo. L'Abate fornisce diversi itinerari con dati precisi su luoghi a distanze da attraversare, sulle condizioni della strade e indicazioni esatte sulla lunghezza delle singole tappe in miglia tedesche. Il viaggio dell'Abate Alberto, è oggi il percorso ufficiale della via Romea Germanica che parte da Stade in Germania e dopo 2.200 km giunge a Roma. 

 

27/12/2018