Gli studenti Erasmus in festa a Firenze per il Festival d'Europa

L’8 maggio 130 studenti ‘ambasciatori’ Erasmus raccontano la loro esperienza in 15 realtà di Firenze. Alle Murate tutto pronto per la Notte Blu del 9 maggio, tra il flashmob YouinEU e il concerto dei Loren

La quinta edizione del Festival d’Europa prosegue fino al 10 maggio con una serie di appuntamenti che coinvolgeranno ancora una volta vari luoghi del capoluogo toscano: Palazzo Vecchio e il Polo universitario di Novoli, ma anche piazza della Repubblica e il complesso delle Murate. Da non perdere domani alle 12 in Piazza della Repubblica, l’inaugurazione alla presenza di autorità e organizzatori dello spazio informativo Erasmus che fino al 9 maggio ospiterà performance artistiche e show cooking. Sempre domani alle 19 presso lo stand, spazio al concerto del quartetto d’archi dell’Orchestra Erasmus.



Dal 7 al 9 maggio Erasmus partecipa al Festival con la manifestazione Erasmus4Ever Erasmus4Future, la tre giorni organizzata dalle Agenzie Nazionali italiane Erasmus+ INDIRE, INAPP e ANG in collaborazione con l’Agence Erasmus+ France Education & Formation. L’evento clou è in programma l’8 maggio quando i 130 Alumni (ex Erasmus) diventeranno ambasciatori delle attività del Programma Erasmus in 15 realtà di Firenze, tra istituti scolastici, università ed enti culturali. Durante gli incontri, gli Alumni racconteranno le loro storie agli studenti delle scuole, degli istituti universitari e dei centri di formazione degli adulti per avviare un confronto sui valori europei. Sempre l’ 8 maggio alle 12 cocktail show presso lo stand in piazza della Repubblica a cura dell’Istituto Alberghiero Saffi di Firenze mentre alle 19 i 50 musicisti dell’Orchestra Erasmus si esibiranno in concerto nella chiesa di Santo Stefano al Ponte.
Ancora sul tema Erasmus l’8 maggio (ore 10), al campus delle Scienze sociali dell’Università di Firenze, si svolge la conferenza-testimonianza di Maria Betti (Joint Research Centre della Commissione europea) su “Essere cittadini europei oggi”. Per celebrare la Giornata dell’Europa, il 9 maggio, Palazzo Vecchio ospita la conferenza “United in Diversity” (ore 10). Le esperienze degli Alumni Erasmus saranno raccontate da David Riondino che interverrà con un contributo in chiave teatrale. Tra gli appuntamenti di martedì 7, da segnalare in mattinata il workshop gratuito, a cura de La Jeteé, rivolto agli studenti Erasmus e non, dal titolo: “Il racconto di viaggio/Fra l'osservare e il raccogliere” e, nel pomeriggio, le performance di due street artist, Mìles e Stelleconfuse. La giornata, ospitata da ZAP–Zona Aromatica Protetta (vicolo Santa Maria Maggiore 1), terminerà con un aperitivo a cura del ristorante Quinoa.

Decine gli appuntamenti della Notte Blu, la kermesse che animerà il complesso delle Murate il 9 e 10 maggio. A partire dal laboratorio “La Street Art racconta l’Europa ai bambini”, a cura di Lucia Montuschi e Barbara Lo Giudice (ore 17); e al talk show “Europa: falsi miti e prospettive”, organizzato in collaborazione con TuinEuropa – YouinEU. Ci sarà la possibilità anche di seguire un workshop sul video mapping (ore 15.30); partecipare a un tandem linguistico inglese-italiano (ore 17); e persino sperimentare un’originale esperienza immersiva all’insegna del blu Europa (ore 20).
Alle 21 il flashmob di YouinEU, il progetto cofinanziato dal Parlamento Europeo - che ha creato per l’occasione il sito stavoltavoto.eu – e promosso da Fondazione Sistema Toscana, Controradio, Europe Direct Firenze, Associazione Sharing Europe, compagnia teatrale Centrale dell’Arte con il supporto di Regione Toscana. Alle 21.15 sul palco arriva la band del momento, i fiorentini Loren. Da segnalare poi la mostra fotografica “Immigrazione ed integrazione”, organizzata dall’Associazione fotografica Diaframma Aperto (Sala Elizabeth Chaplin, R.F. Kennedy International House for Human Rights) e l’incontro ospitato dalla Libreria Nardini “Esilio e diritto d’asilo” (venerdì 10, ore 18.30). Tutti gli eventi della Notte Blu sono a ingresso gratuito.

A chiudere il Festival, venerdì 10 maggio, la Marcia globale per i diritti umani che si snoderà da piazza d’Azeglio a piazza Santa Croce. L’evento fa parte del progetto europeo “Walk the Global Walk”, promosso dalla Regione Toscana e da Oxfam Italia e cofinanziato dall’UE. Un progetto che coinvolge 1.500 studenti provenienti da 11 paesi europei e tanti docenti e ragazzi da tutta la Toscana. Studenti che nelle prossime settimane marceranno insieme non solo a Firenze, ma anche in tanti altri Paesi europei, per chiedere un mondo più sostenibile.

Sempre il 10 si tiene a Villa Ruspoli l’incontro organizzato dall’Università di Firenze dal titolo “Ruolo e poteri del Parlamento europeo nella prospettiva giuridica” (ore 10.15). L’evento, organizzato da Adelina Adinolfi (Unifi), si chiude con Assemblea dei soci AISDUE (Associazione italiana degli studiosi di diritto dell’UE) e vede la partecipazione di docenti provenienti da numerosi atenei italiani. Nel Cortile di Palazzo Strozzi prosegue la mostra fotografica A Dream Called Europe a cura di ANSA e Fondazione Palazzo Strozzi (1-9 maggio, ore 10-20, giovedì fino alle 23).

Tutti gli eventi sono consultabili su:
www.festivaldeuropa.eu

 

06/05/2019