La musica del Maggio riporta alla vita il monastero millenario

È stato il primo monastero camaldolese femmile. Antichissimo. E poi fu ospedale, infine presidio sanitario. Chiuso il quale, ahinoi, sono seguiti anni d'abbandono e vani tentativi di recupero. Un investimento della Regione Toscana - che ha finanziato e avviato i lavori per la messa in sicurezza - e la cessione alla Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino hanno restituito speranza (e vita) a questo enorme complesso, cuore pulsante di Luco di Mugello.