L'attesa primavera dell'imprenditoria toscana

Hanno speciali attitudini. Non solo alle esigenze di mercato, ma anche alle nuove competenze. Per le aziende della Toscana è bocciata la primavera, mai attesa come ora. Un fiorire di idee, d'innovazione e di creatività che ha trovato spazio nell'edizione 2019 dell'evento "Primavera d'impresa" ideato da Crisis e sostenuto da molti partner regionali. Non si tratta solo di un premio (per le aziende, certo, ma anche per i giovani degli istituti toscani). Ma anche di un'occasione d'incontro e di sviluppo di nuove progettualità. Questa edizione si è svolta non a caso a Prato, che il sindaco della città definisce come «capitale dell'economia circolare». Qua tutto ha avuto inizio con il cardato, che altro non è che il riutilizzo delle fibre ottenute dal riciclo di tessuti.