'Stella Rossa' a Firenze: tre giorni di festa e approfondimento

Dal 21 al 23 giugno torna la festa nello spazio all’aperto del Varlungo, in programma concerti, dibattiti, buona cucina e live radio

Torna la festa di Arci Firenze “Stella Rossa” che dal 21 al 23 giugno animerà le serate fiorentine nello spazio all’aperto del Varlungo, in via della Funga. Una festa che vedrà impegnati i volontari dell’associazione nel corso della tre giorni, tra concerti, dibattiti e informazione, cene popolari, canapa market, cultura e solidarietà, il tutto a ingresso completamente gratuito e completamente plastic free. Obiettivo: raccontare l’associazione attraverso alcuni dei temi che ne segnano l’attività, insieme ad artisti, protagonisti dell’attualità ed esperti con cui approfondire i diversi argomenti, come il dibattito sulla cannabis o la questione curda, passando per una riflessione sulla sinistra e sull’Italia di oggi.

Inoltre la Stella Rossa sarà trasmessa in diretta da Novaradio città futura, la radio dell’Arci di Firenze. Ogni pomeriggio ci saranno infatti le trasmissioni di approfondimento live dal Varlungo per introdurre i dibattiti e i concerti, ogni sera dj set a cura dei volontari che animano il palinsesto di Novaradio.

Si inizia venerdì 21 giugno con uno speciale della trasmissione Futuro EcoSostenibile dedicata alla Canapa in bioarchitettura, per introdurre il dibattito "L'insostenibile leggerezza della cannabis": un approfondimento per parlare in maniera seria ma non seriosa di droghe, tra falsi miti e realtà (ore 19), con il presidente di Arci Firenze, Jacopo Forconi; Leonardo Fiorentini, direttore di Fuoriluogo.it, il portale informativo del Forum Droghe; Claudio Cippitelli della Cooperativa Parsec e Fabio Scaltritti, responsabile della Comunità San Benedetto al Porto, di Genova, fondata da don Gallo. A seguire, la canapa sarà protagonista anche in cucina con la pizza a base di farina di canapa, piatto forte della cucina del Circolo Arci Il Girone, mentre alle 20.30 continuano i live di Novaradio con le trasmissioni RadioAttiva, con i ragazzi di UDU e la Rete Studenti Medi e dalle 21 “Da Bosco e da Riviera” con AnziGuido dj e Freepass. Dalle 21.30 protagonista sarà il tango con la “Milonga hermosa” a ingresso libero.

Il secondo giorno della festa, sabato 22 giugno, sarà dedicato alla questione curda, alla vigilia della veglia per Orso che si terrà la domenica alla SMS di Rifredi e delle esequie in San Miniato del 24 giugno. Ad aprire la Stella Rossa sarà la trasmissione “Mai partiti”, in diretta con Giacomo Alberto Vieri, che introdurrà al dibattito (ore 19) "La rivoluzione del Rojava. Verso una nuova società", che vedrà la partecipazione di Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo, di Yilmaz Orkan, rappresentante di Uiki onlus e di Eddi Marcucci, la 27enne ex combattente delle YPG curde che adesso, insieme ad altri quattro compagni, rischia la sorveglianza speciale per il suo impegno internazionalista. Dopo il dibattito, toccherà ai conduttori de “la Svolta” aprire a uno dei due eventi principali della tre giorni: il concerto del “cantautorap” Dutch Nazari (ore 22) a cui seguiranno il Dj Set e la diretta live radio di "Base Luna chiama Terra" alle 23.30.

Nell’ultimo giorno, domenica 23 giugno, dopo l’introduzione a cura della Rete 14 Giugno con la trasmissione “Le vite degli altri”, grande spazio alla riflessione sulla sinistra, sulla politica italiana di oggi e sulla storia dell’ARCI, con un confronto a tutto tondo, dal titolo “In fondo, a Sinistra”, tra la presidente di Arci Nazionale Francesca Chiavacci. A seguire, alle 20:30, live de “Il Garage Ermetico” e alle 21.30 il reading di Max Collini “Dagli Appennini alle Ande”. In chiusura, dj set a cura di Novaradio.

Per informazioni:
http://www.arcifirenze.it/

 

21/06/2019