Viaggi/

Escursioni in sicurezza nell’Arcipelago toscano: 12 regole d’oro e 5 video per non sbagliare

Lo zaino perfetto e un occhio al meteo e al gps. Ecco la campagna informativa del Parco Nazionale: un vademecum per non correre rischi

Escursione Isola di Capraia- Arcipelago Toscano - © Roberto Ridi

Sono 400 chilometri di bellezza e natura, ma possono anche nascondere insidie per escursionisti distratti. Ecco che  il Parco Nazionale Arcipelago Toscano ha scelto di attivare una campagna informativa semplice ed efficace per garantire la sicurezza a tutti i viaggiatori.

Non solo cartellonistica e manutenzione per i sentieri che si intrecciano sulle isole dell’arcipelago, ma anche consigli pratici che riguardano ogni fase dell’organizzazione del viaggio: dalla programmazione con un occhio al meteo, all’itinerario, allo zaino da portarsi dietro. E poi cosa fare in caso di pericolo? E soprattutto come riconoscere i rischi?

Le regole d’oro

I sentieri sulle isole sono quasi tutti praticabili, anche da escursionisti alle prime armi. L’unico tracciato percorribile solamente da escursionisti esperti attrezzati,  e quindi dotati di apposita imbracatura, è il sentiero numero  100 all’Isola d’Elba. Per il resto, basta conoscere alcune regole. Una delle più importanti è quella di non abbandonare il tracciato avventurandosi nella fitta macchia mediterranea,  poi non disturbare la fauna e danneggiare la vegetazione. Inoltre proteggersi sempre dal sole e avere una buona scorta di acqua

Più nel dettaglio, Federparchi ha definito “le 12  regole d’oro” per percorrere i sentieri delle aree protette in sicurezza.

  1. Scegliere l’itinerario in funzione delle nostre capacità fisiche e tecniche
  2. Osservare con attenzione le previsioni meteo e partire solo se ci sono le condizioni
  3. Lasciare detto dove si va e l’orario previsto di ritorno
  4. Indossare un abbigliamento adeguato al clima e alla stagione
  5. Utilizzare calzature adatte, con una buona suola
  6. Portare nello zaino l’attrezzatura necessaria, pensando anche a situazioni di emergenza, senza esagerare con il peso durante l’escursione
  7. Non abbandonare il sentiero e seguire i segnavia
  8. Tramite una carta o il gps (anche dal cellulare) cercare di individuare ogni tanto la propria posizione
  9. Bere poco, ma spesso, e alimentarsi
  10. Tenere un comportamento responsabile evitando di lanciare sassi, disturbare gli animali e gli altri escursionisti, accendere fuochi
  11. Seguire l’evoluzione delle condizioni meteo e se necessario cambiare l’itinerario o rinunciare
  12. In caso di emergenza e necessità di soccorso chiamare il 112 o 118; poi cercare di rimanere a disposizione (in collegamento) e non spostarsi

Ma non solo, il Parco Nazionale dell’Arcipelago  ha diffuso anche 5 video con approfondimenti per vivere al meglio l’esperienza. Sono approfondimenti che affrontano diversi temi, importanti per chi vuole camminare tra questi percorsi.

Rischio e prevenzione

Come si organizza lo zaino

Le attrezzature

Meteo e cartografia

Comportamento in caso di incidenti

I più popolari su intoscana