Paesaggi storici d'Italia: un accordo per candidare la Valdichiana

Firmata un'intesa tra Regione Toscana e comuni del territorio per inserire la bonifica leopoldina nel Registro nazionale del paesaggio rirale

Un protocollo d'intesa per inserire il paesaggio della bonifica leopoldina della Valdichiana nell'elenco dei paesaggi storici d'Italia. Lo hanno firmato ieri a Firenze Regione Toscana e Comune di Lucignano, ente capofila dei Comuni della Valdichiana: l’obiettivo dell’accordo è appunto quello di far riconoscere a questo territorio il valore storico culturale, testimoniale e paesaggistico legato alla bonifica Leopoldina candidandolo ad essere iscritto nel Registro Nazionale del paesaggio Rurale, delle Pratiche Agricole e Conoscenze Tradizionali.

Il riconoscimento del paesaggio 'Leopoldine in Val di Chiana' prevede la predisposizione di un dossier che sarà sottoposto all'esame dell'osservatorio competente: seguiranno ulteriori fasi quali la definizione di un comitato per l'organizzazione della proposta, la nomina di un coordinatore della proposta stessa, la compilazione di una lista di supporter o stakeholder fra imprese agricole, associazioni locali ed istituzioni.

“La Valdichiana – ha detto l'assessore all'agricoltura Marco Remaschi - ha un ruolo importante nell'ambito dell'agricoltura così come nell'ambito delle bonifiche leopoldine, lo si vede dal suo paesaggio modellato dalla mano dell'uomo e che ancora oggi rappresenta in se' un percorso compiuto. La candidatura è pertanto il frutto di un grande spirito di collaborazione e di una forte volontà perché pensiamo che questo paesaggio, parte della Toscana, abbia tutte le caratteristiche per avere un riconoscimento del genere.”

La Valdichiana toscana è caratterizzata dal ruolo storico della bonifica e della gestione delle risorse idriche che ne hanno modellato il paesaggio rurale permettendo lo sviluppo di terreni agricoli, assicurando la salubrità e dando alla valle l'attuale conformazione. Ne sono testimonianza l'assetto del reticolo idrografico che ha mantenuto la medesima rete di fossi e canali. O l'assetto poderale, con le grandi fattorie granducali e la conseguente suddivisione dei terreni.

11/09/2019