A Tempo Reale i maestri e gli innovatori della musica elettronica

Il festival prende il via il 22 settembre al memoriale di Auschwitz con le musiche di Luigi Nono

Torna il Tempo Reale Festival nella sezione autunnale dal 22 settembre al 2 ottobre, il tema della stagione, sotto il titolo di Borderscape, esplora il paesaggio di confine fra generi e tecnologie attraverso l’incontro fra pionieri e nuovi talenti della scena elettronica.

La sezione 'Y' punta sulla formazione attraverso una serie di laboratori intensivi sotto la guida di eccellenze della scena italiana e internazionale rappresentanti della più innovativa ricerca musicale come i francesi MOTUS, il napoletano Elio Martuscello, eclettico conductor di live electronics e il compositore e animatore culturale, Michelangelo Lupone il cui lavoro si rivolge all’ambiente di ascolto fra arte e scienza, inventore di nuove tecnologie come Tubi sonori, Planofoni®, collabora con artisti contemporanei fra cui Pistoletto e Paladino. Mentre dall’attuale scena taliana spunta una nuova idea di esperienza sensoriale, la band emergente del pop elettronico i dTHEd, trio artistico che propone opere multidisciplinari basate sulla percezione dei neurodiversi.

La kermesse prende il via domenica 22 settembre con l’installazione sonora presso il Centro EX 3 Gavinana MEMORIALE AUSCHWITZ un’opera collettiva dedicata al campo di sterminio di Auschwitz recentemente riallestita a Firenze. Così come nella sua versione originale in Polonia, l’opera integra la diffusione sonora della composizione di Luigi Nono 'Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz'.

Per la prima volta a Firenze in collaborazione con il gruppo francese MOTUS il 24 e 25 settembre sarà allestito l’Acousmonium, una vera e propria orchestra composta da 80 altoparlanti di diverse forme e dimensioni alla Limonaia di Villa Strozzi, ogni elemento “suona” con una connotazione timbrica diversa, lasciando al compositore-interprete la possibilità di esplorare lo spazio e la prospettiva in maniera estremamente coinvolgente.

In un panorama di sperimentazione spicca la giornata monografica il 27 settembre a Villa Strozzi si terrà una conferenza,  dedicata a uno dei mostri sacri della elettronica Michelangelo Lupone che vanta collaborazioni con artisti visivi e coreografi di fama internazionale. Nel concerto serale sperimentazione musicale e tecnologica si intrecceranno con risultati di assoluta originalità.

Sabato 28 settembre è la volta di BorderSong, progetto dedicato alla canzone, in cui emergono musicisti selezionati attraverso un bando pubblico e una band italiana emergente del pop elettronico i dTHEd. Il loro primo album (2019) è ispirato a proggetti di Timothy Morton e alle alterazioni sensoriali dei neurodiversi, sono un trio di arte multidisciplinare e oltre alla musica realizzano grafica, performance, video all’insegna dell’esperienza sensoriale.

Lunedì 30 settembre si presenta a Tempo Reale l’Acusmatica secondo la scena di tre paesi diversi e lontani Cina-Iran-Messico. Fruttuosa collaborazione con la più importante comunità internazionale della musica elettroacustica di cui Tempo Reale è delegato italiano.

In chiusura il 2 ottobre alla Limonaia di Villa Strozzi, le pratiche improvvisative di Elio Martusciello e la sua particolare conduction (basata su un linguaggio di segni che indicano gli eventi sonori da eseguire, sempre in movimento e in trasformazione) sono oggetto di un laboratorio intensivo e di una performance originale che punta alla collaborazione fra generi e realtà sonore distanti in un percorso per improvvisatori unico nel suo genere.

Biglietti concerti 5 €
22 settembre: ingresso libero con prenotazione (prenotazioni@temporeale.it)
27 settembre (conferenza): ingresso libero

Per informazioni:
festival@temporeale.it
tel. 055717270

19/09/2019