A Firenze i giochi meravigliosi del Festival del Buon Sollazzo

Il 14 e 15 settembre il Tuscany Hall apre le porte ai giochi creati dalle mani esperte degli artigiani italiani

Sabato 14 e domenica 15 settembre il TuscanyHall (ex Obihall) di Firenze apre le porte al Festival del Buon Sollazzo, prima kermesse dedicata al gioco artigianale nata dall’estro di Piero Santoni, “ingegnere” del Buon Sollazzo che da anni inventa e realizza giochi in legno per la gioia di grandi e piccini. Dalle sue mani sono nate le centinaia di giochi, in gran parte pezzi unici, che saranno a disposizione del pubblico per essere giocati e rigiocati.

L'Ingegneria del Buon Sollazzo porterà nuovi giochi magnetici e di palline, tra i quali “Topi chiappa code”, “Palline a canestro”, “Beppo birilli” (ispirato al celebre Beppo der bock) e le “Catapulte all'ingabbiato”.  E poi, flipper in legno e biliardini con anelli, giochi scientifici, cooperativi, medioevali, competitivi, realizzati con materiali riciclati e di abilità, in un contesto di una ludicità varia ed estesa a tutte le età. Non mancheranno gare individuali e collettive, un allestimento di libere costruzioni, il laboratorio di falegnameria e uno spazio riservato ai mattoncini Lego, in collaborazione con ToscanaBricks, il Lego Users Group della Toscana.

Festival del Buon Sollazzo, TuscanyHall
Festival del Buon Sollazzo, TuscanyHall


L’Ingegneria del Buon Sollazzo è una associazione che promuove il gioco quale strumento di positive relazioni umane e gratificazioni a basso costo ambientale. Per questa finalità ha progettato e costruito “con poco e nulla” un parco-giochi itinerante di 140 giochi artigianali in legno che sono una tale attrazione turistica da fare concorrenza ai grandi parchi giochi ed alla play station. Il ludobus della associazione porta i giochi nelle piazze dei paesi facendo divenire esse un parco-gioco cittadino e di tale collezione gli utenti dei giochi hanno scritto parole passionali e di profonda ammirazione. Oltre alla materiale realtà dei giochi in legno, l’associazione propone progetti socio-ambientali mirati a superare positivamente la crisi economica in un contesto di “via ludica ad un futuro sostenibile”, ossia progetti mirati a dare alla popolazione “le massime gratificazioni con i più bassi costi e minimi impatti ambientali”.

L’associazione collabora da oltre 10 anni col Museo Svizzero del gioco. Il presidente della associazione, Piero Santoni, inventa e costruisce sempre nuovi giochi artigianali in legno ed ha scritto “Il grande libro dell’ecogioco ovvero Il Manuale del Buon Sollazzo” edito da Terra Nuova che riporta giochi per tutti gli ambienti, dai condomini alla montagna, dalla campagna al mare. 

Al Festival del Buon Sollazzo si accederà con un biglietto di 6 euro, ingresso ridotto 4 euro per bambini da 6 a 12 anni. Orari: sabato 14 settembre dalle ore 10 alle ore 20, domenica 15 settembre dalle ore 10 alle 19.

Per informazioni:
tel. 055.6504112
www.ingegneriadelsollazzo.it

 

02/09/2019