Dalla letteratura alla fiction: a Pistoia arriva il Festival del giallo

Dal 28 febbraio al 1 marzo oltre 30 appuntamenti tra incontri, mostre e letture: tra gli ospiti anche gli scrittori Maurizio De Giovanni, Valerio Varesi e Mariolina Venezia

Torna da venerdì 28 febbraio a domenica 1 marzo a Pistoia la decima edizione del Festival del giallo che è dedicato al tema "Il personaggio ed il suo doppio: dalla letteratura alla fiction. I carabinieri e gli altri investigatori del terzo millennio".
Una trentina i nomi in cartellone tra scrittori, sceneggiatori, attori e giornalisti per la manifestazione, promossa dall'associazione culturale Giallo Pistoia Odv, che agli amanti del genere thriller, noir e poliziesco una full immersion di tre giorni a base di dibattiti, presentazioni di libri, mostre e letture, ospitati alla biblioteca San Giorgio e in altre sedi cittadine.

A legare gli oltre 30 appuntamenti in programma da domani al 1 marzo sarà il tema della trasposizione cinematografica, televisiva o grafica dei personaggi letterari.
Di commissari e detective dalla realtà alla letteratura, dal libro al grande e piccolo schermo, si parlerà anche nell'evento inaugurale, Il carabiniere nella realtà, nella letteratura e nella fiction, che vedrà intervenire a Palazzo comunale il colonnello Gianni Fedeli (comandante provinciale dei carabinieri di Pistoia), gli scrittori Marco Vichi e Leonardo Gori e, attorno al tema della tutela dei beni culturali, il generale Roberto Riccardi (scrittore e comandante dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale) ed Eike Schmidt, direttore della Galleria degli Uffizi di Firenze.

È stato annullato, invece, l'incontro con la scrittrice galiziana Arantza Portabales, inizialmente previsto durante la seconda giornata. Come lei, altri ospiti hanno rinunciato a partecipare al festival a causa dell'attuale situazione generale legata al Coronavirus: non ci saranno, dunque, Gianni Farinetti, Alessandro Maurizi, Franco Forte, Andrea Cappi, Stefano Di Marino, Mario Gerosa, Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini, Luigi Cozzi , Patrizia Rinaldi, Vincenzo Vizzini, Luca Crovi, Barbara Baraldi e Marco Ferrari.

Il festival si aprirà venerdì 28 febbraio alle ore 9 nella sala Maggiore di Palazzo comunale con l'incontro Il carabiniere nella realtà, nella letteratura e nella fiction. L'inaugurazione, a cura del giornalista Andrea Montaresi, prenderà il via con il saluto delle autorità, seguito dall'intervento del colonnello Gianni Fedeli (comandante provinciale carabinieri di Pistoia) su Il carabiniere nella realtà, nell’immaginario e nella letteratura. Dopo di lui prenderanno la parola Roberto Riccardi (scrittore e comandante dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale) ed Eike Schmidt, direttore della Galleria degli Uffizi, che tratteranno de Il giallo ed il noir nell’arte e la tutela del patrimonio. Saranno seguiti da Francesca Rafanelli (C’era una volta un pezzo di legno: Pinocchio, un burattino ed il suo doppio) e dagli scrittori Marco Vichi e Leonardo Gori (Quando i carabinieri e i commissari si incontrano). A moderare gli incontri sarà la giornalista Gaia Rau.

Nel pomeriggio il festival si sposterà alla biblioteca San Giorgio, dove alle 15,45, nell'auditorium Terzani, darà il benvenuto la direttrice Maria Stella Rasetti. La seconda parte della giornata, condotta da Patrizia Debycke, proseguirà nella stessa sede con Luca Martinelli (I carabinieri nei romanzi gialli e noir) e Rossana Cavaliere (Il personaggio ed il suo doppio: il capitano Bellodi dalle pagine de «Il giorno della civetta» al film omonimo). De La realtà e la fiction (I Medici) Patrizia Debicke Van der Noot parlerà insieme a Giuseppe Previti, mentre Susanna Daniele tratterà successivamente di Mario Soldati e i Racconti del Maresciallo, accompagnata da letture di Marco Leporatti. Dalle 19 spazio ai collage tratti da film e fiction a cura di Maurizio Tuci.

Sabato 29 febbraio alle 9 l'auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio ospiterà Umberto Alunni e Marcello Paris (Tutti i suoni del giallo in radio), seguiti da Biagio Proietti, autore e sceneggiatore, che parlerà di Tutti i colori del giallo in TV – 60 anni di storia del giallo televisivo, dagli sceneggiati alla fiction. Li seguiranno Mariano Sabatini (Dalla fantasia alla realtà - i crimini raccontati in TV nei vari contenitori) e un incontro su La fiction poliziesca.

Contemporaneamente, il liceo classico «Niccolò Forteguerri» ospiterà un incontro coordinato da Giuseppe Previti, direttore artistico del festival, e dedicato agli studenti. Interverranno Luigi Bicchi (I carabinieri nella letteratura), Rossana Cavaliere (Leonardo Sciascia dalla pagina alla fiction) e il colonnello Gianni Fedeli (Eroi dalla realtà alla fiction: dal capitano Bellodi al generale Dalla Chiesa).

Nel pomeriggio il festival tornerà in biblioteca per un omaggio ai «grandi scomparsi» Andrea Camilleri, Elda Lanza e George Simenon, con Mariano Sabatini e Giuseppe Previti e a cura di Maurizio Tuci e Manlio Monfardini. Dei I marescialli di Toscana
parleranno invece Luigi Bicchi e Franco Burchietti con Giuseppe Previti, seguiti da Andrea Consorti (I carabinieri nella storia) e, alle 17,30, dalla testimonianza dell'attrice scrittrice Katia Beni e da Mariolina Venezia (Un magistrato dalla realtà alla fiction).

Il sabato proseguirà dalle 21 nella galleria centrale della San Giorgio con una serata condotta da Cristina Bianchi durante la quale Antonio Fusco, scrittore e capo della squadra mobile di Pistoia, e Maria Stella Rasetti, direttrice della biblioteca San Giorgio, riceveranno il Premio Speciale «Amici del Giallo». Seguirà la premiazione della quinta edizione del Concorso letterario nazionale «Giallo in provincia». Chiusura in bellezza alle 21,45 con la lettura dei racconti di Leonardo Sciascia a cura di Katia Beni, con l'intervento di Marco Leporatti.

Domenica 1 marzo si aprirà alle 9,30 nell'auditorium Terzani della San Giorgio con Detection, noir, thriller: tutte faccende serie, a cura degli studenti del liceo scientifico «Amedeo di Savoia Duca d’Aosta» e della professoressa Milva Cappellini, introdotti dal giornalista Andrea Montaresi. Alle 11,30 Manlio Monfardini condurrà un incontro con gli sceneggiatori e i disegnatori della casa editrice Bonelli, Claudio Falco e Fabiana Fiengo, sui protagonisti nel fumetto. Giuseppe Previti condurrà I marescialli di Toscana con Fabio Baldassarri, Carlo Legaluppi e Patrizia Rasetti. Il gran finale si terrà nel pomeriggio in galleria centrale, dove alle 15 Maurizio Tuci curerà immagini tratte da cinema, televisione, fiction e dove alle 15,30 Carlotta Fruttero, figlia dello scrittore Carlo, scomparso nel 2012, interverrà per un omaggio al padre tra letteratura, cinema e televisione, seguita da Valerio Varesi (Soneri nei romanzi e nella fiction), Leonardo Gori e Valerio Aiolli (Arcieri e la storia d'Italia), Maurizio De Giovanni (I Bastardi di Pizzofalcone).

27/02/2020