Ambiente/

Nati 5 piccoli di fratino nelle spiagge del Parco della Maremma

Il fratino è un piccolo trampoliere sempre più raro, e per questo particolarmente protetto, che vive sulle spiagge, dove nidifica

Nati cinque piccoli di Fratino nelle spiagge del Parco della Maremma

Il Parco della Maremma ha diramato una nota per informare che la cova del fratino sulle spiagge ha avuto un buon esito e sono nati 5 piccoli. È importante però continuare a fare attenzione, in quanto il fratino è un piccolo trampoliere sempre più raro, e per questo particolarmente protetto, che vive sulle spiagge, dove nidifica.

Avvistare un fratino è un buon segno: significa che l’ambiente è in buona salute. Il fratino è il simbolo dello stretto legame tra le abitudini dell’uomo e i delicati equilibri della biodiversità. Se una spiaggia è in cattivo stato di conservazione, inquinata e degradata, oppure livellata dalle ruspe (come nel recente caso di Marina di Albarese nel parco regionale della Maremma) che cancellano le dune e la vegetazione spontanea, difficilmente sarà visitata da questo splendido piccolo trampoliere. Al contrario, la presenza di un nido di fratino è sempre un ottimo segnale dello stato di salute di un ambiente marino e di una spiaggia correttamente tutelata e conservata.

Riconoscere il fratino è veramente facile anche per i birdwatchers alle prime armi. Questo, grazie alla silhouette caratteristica e alle inconfondibili macchie nere ai lati del petto e tra becco e occhi, che conferiscono nel maschio un tipico aspetto con “mascherina”. Osservare il pasto del fratino è un momento molto interessante per ogni birdwatcher e può svelare molte curiosità sulle abitudini di questa bellissima specie.

Attenzione, però: meglio non avvicinarsi troppo, per non disturbare il delicato equilibrio del suo habitat e per non far perdere la nidiata alla specie. Il fratino durante il periodo riproduttivo é solitario e territoriale, spesso anche aggressivo: tutto per difendere il nido. Per fare il nido sceglie suoli salini e fangosi con poca vegetazione, vicino all’acqua ma al riparo da possibili inondazioni, come le dune più selvagge delle nostre spiagge o a volte addirittura in quelle più affollate.

Il nido del fratino non è molto elaborato, un semplice buco nella sabbia, che ospita di solito tre uova. Appena nati, i piccoli hanno l’abitudine di provare a scappare dal nido, il che spiega l’aggressività dei genitori che devono proteggere la propria prole dai tanti predatori naturali.

I più popolari su intoscana