Qualità della vita: le città della Toscana al top per il tempo libero

di Ilaria Giannini

Nella classifica stilata dal Sole 24 Ore sulle città italiane dove si vive meglio il tempo libero, dall’arte ai ristoranti, Firenze è al secondo posto, seguita da Siena al sesto, Grosseto al settimo, Livorno all’ottavo e Pisa al decimo.

È la Toscana la regina del tempo libero in Italia. Qui si possono visitare ogni anno importanti mostre d’arte e assistere a grandi concerti ma anche cenare fuori in ristoranti di ogni tipo e godersi un weekend immersi nella natura in un agriturismo.
Sono questi alcuni dei fattori di cui ha tenuto conto la classifica stilata dal Sole 24 Ore dei 107 capoluoghi di provincia italiani dove cittadini e turisti trascorrono al meglio il loro tempo, che vede nella top ten ben cinque città toscane. Firenze è al secondo posto in assoluto, seguita da Siena al sesto, Grosseto al settimo, Livorno all’ottavo e Pisa al decimo.

piazza del campo siena

L’indice è realizzato tenendo conto di dodici indicatori della qualità della vita, che comprendono i servizi sul territorio, l'offerta culturale e l'attrattività turistica. La classifica tiene conto di fattori come la diffusione di bar e ristoranti, le mostre e gli spettacoli organizzati in città, la presenza di librerie e agriturismi, senza dimenticare la spesa per il cinema e il teatro e gli eventi sportivi.

Firenze conquista la medaglia d’argento, preceduta soltanto da Rimini, con un punteggio elevato in particolare per quanto riguarda i concerti, il teatro, gli spettacoli e anche lo sport. Siena, sesta in Italia dopo Venezia, Trieste e Milano, spicca per il numero di agriturismi e ancora una volta lo sport.
In questo indicatore è la Toscana a fare da padrona: le dieci città italiane dove vengono organizzati più eventi sportivi sono tutte nella nostra regione, da Prato prima classificata a Livorno al decimo posto.

Firenze Rocks drone foto credits Francesco Prandoni - Elena Di Vincenzo

La Toscana domina anche per quanto riguarda la ricettività e natura, ovvero la presenza degli agriturismi, un settore molto sviluppato nella campagna toscana. Siena è seconda in assoluto dopo Bolzano, seguita da Livorno al terzo posto, Grosseto al quarto, Pisa al quinto, Firenze al settimo, Arezzo all’ottavo e Pistoia al nono.
Guardando i singoli fattori presi in considerazione dal Sole 24 Ore, emerge anche il primato di Massa Carrara: è la città con il maggior numero di librerie in rapporto alla popolazione.

22/08/2019