Cultura/

Tempo Reale Festival

Dal 4 al 17 ottobre concerti e performance

Tempo Reale 2013, foto di Paolo Cagnacci

"Frastuoni e sospiri. Universi sonori del lavoro" questo il titolo della kermesse a cura di Tempo Reale dedicata alla musica di ricerca e alle esperienze d’avanguardia del suono in relazione con le altre arti. Filo rosso del 2013 il tema del lavoro che si declina in due direttrici principali.

Da una parte concerti ed eventi che agganciano la musica contemporanea alla realtà studiando i suoni delle botteghe artigiane o i veri e propri canti di lavoro della tradizione italiana. Come il progetto in collaborazione con l’Homme Armè "Canta che ti passa" che il 4 ottobre vedrà la rielaborazione di alcuni canti della memoria lavorativa italiana inseriti in una struttura musicale originale e tecnologica.  Sabato 5 ottobre al Vecchio Conventino appuntamento col i suoni delle botteghe artigiane (h. 10, 11.30 e 13) con un molatore, un tornitore del legno e un artigiano del ferro battuto. Un percorso di sensibilizzazione a un patrimonio sonoro a rischio estinzione. Totalmente inedito il percorso nella Casa Circondariale di Sollicciano lunedì 14 (h 14, 15.30 e 17) in collaborazione con Massimo Altomare e la sua Orkestra Ristretta, con esecuzione di brani musicali dalle radici culturali lontane e diverse. (Posti limitati)

Dall’altra parte musicisti che utilizzano oggetti che appartengono alla quotidianità del lavoro per produrre musica. Ospite speciale quest’anno il tedesco FM Einhet da sempre interessato al suono del lavoro che sempre sabato 5 alla Limonaia di Villa Strozzi percuoterà ferocemente oggetti di edilizia industriale. Martedì 8 si terrà allo Spazio Alfieri una doppia serata di cinema musicale, omaggio ai Led Zeppelin con il documentario "Celebration Day". Il 9 ottobre a Cango appuntamento con il teatro, il quintetto op. 44 di Schumann sarà occasione per un riflessione sul gesto musicale.

Imperdibile sabato 12 ottobre l’omaggio al fondatore di Tempo Reale Luciano Berio, che sarà festeggiato anche a chiusura della rassegna giovedì 17 ottobre al teatro Verdi. Un’occasione unica in cui l’Orchestra Regionale della Toscana eseguirà l’opera Ofanìm. Sul palco interpreti storici come la cantante israeliana Esti Kenen Ofri  e il coro di bambini di Radio France.

Informazioni:
www.temporealefestival.it

I più popolari su intoscana