Saturnia Film Festival, tutto pronto per la seconda edizione

di Elisabetta Vagaggini

La manifestazione si tiene nei comuni di Manciano e Semproniano, dal 31 luglio al 4 agosto. La serata conclusiva si terrà nella suggestiva location dalle Terme di Saturnia

Annunciata l'apertura delle iscrizioni per partecipare alla seconda edizione del Saturnia Film Festival, che dopo il successo dell'edizione numero uno, lo scorso anno, replica quest'anno con una nuova edizione, dal 31 luglio al 4 agosto. Il festival si tiene nel cuore della Maremma Toscana, tra i comuni di Manciano - nelle frazioni di Montemerano e Saturnia - e Semproniano, nella località di Rocchette di Fazio.

Ideato da Antonella Santarelli (architetto, regista e organizzatrice di vari eventi cinematografici), e con la direzione artistica del regista Alessandro Grande, vincitore del David di Donatello 2018 con il corto Bismillah, il festival è nato per rispondere all'esigenza di creare un collegamento tra il cinema e il territorio, ed essere un punto di riferimento per i registi e per gli amanti del cinema.

In programma al Saturnia Film Festival quest'anno, cinque serate di proiezioni, che si apriranno il 31 luglio con l'evento "Aspettando il Saturnia Film Festival", un best of della prima edizione, alla presenza di dei registi premiati nel 2018. L'inaugurazione ufficiale il 1 agosto a Manciano, con la proiezione dei film in concorso; il festival proseguirà poi il 2 agosto a Rocchette di Fazio e il 3 agosto a Montemerano. La serata finale, con la consegna dei premi, si terrà il 4 agosto, come di consueto nella suggestiva location dellle Terme di Saturnia, partner dell'iniziativa, insieme al Comune di Manciano.

Grande soddisfazione, da parte degli organizzatori, per l'arrivo di un nuovo importante sponsor della manifestazione, Medusa Film, società, leader nel mercato cinematografico italiano, che rappresentata dal  direttore della distribuzione, Paolo Orlando, che al  festival sarà anche il residente della giuria.

“Il Saturnia Film Festival - afferma Antonella Santarelli, presidente del Festival - ha messo radici nel territorio come speravamo e credo che si stia creando un punto di incontro tra cinema internazionale, cultura e territorio, per dare quel valore aggiunto al suo indiscusso valore storico e paesaggistico”.

Riconfermato anche il premio alla miglior regia scelto da una giuria qualificata, nell’ultima giornata di festival. Al vincitore del premio, oltre ad un riconoscimento in denaro di 1500 euro, verrà attribuita una speciale statuetta, rappresentativa del Saturnia Film Festival: si tratta di una fusione in bronzo che rappresenta in miniatura la scultura che orna la fontana di Saturnia, una “Ninfa”, simbolo della nascita delle acque. A realizzare la statuetta, lo scultore e pittore italiano Arnaldo Mazzanti, autore anche della scultura che dal 1967 si trova in piazza Vittorio Veneto nella località termale del territorio grossetano. Info: www.saturniafilmfestival.it

07/05/2019