Cultura/

L’estate livornese si accende con Effetto Venezia, 160 eventi dal 31 luglio al 4 agosto

La cantautrice Grazia Di Michele è la nuova direttrice artistica. Attesi Noa, Ziad Trabelsi & Carthage Mosaik, Eugenio Bennato, Toquino, Rossana Casale, Enzo Abitabile, Peppe Vessicchio e tanti altri

Effetto Venezia

Tutto pronto per Effetto Venezia 2024, la kermesse estiva giunta alla sua trentanovesima edizione in programma dal 31 luglio al 4 agosto nel quartiere di Livorno attraversato dai Fossi. Un manifestazione dedicata alla musica per il primo anno della nuova direttrice artistica, la cantautrice Grazia Di Michele, con il titolo “La musica dal mondo, Suoni di terra e di mare”: previsti più di 160 tra concerti, talk show, contest, recital, seminari, esibizioni e mostre.

Per cinque giorni, sui palchi allestiti nelle due Fortezze medicee, nelle piazze sui ponti e nei cortili e le strade del quartiere Venezia ci saranno cantautori, band e interpreti famosi, ma anche gruppi emergenti di musica etnica, classica, jazz e rock. Tra gli artisti già annunciati arriveranno Noa, Ziad Trabelsi & Carthage Mosaik ed Eugenio Bennato. Ci saranno poi artisti del calibro di Toquino, Area Duo, Rossana Casale, Enzo Abitabile, Franco Mussida, Theofilo Chantre e Francesco Tricarico. Attesi anche Peppe Vessicchio e Red Ronnie daranno vita a incontri a tema su cultura e attualità musicale.

“La musica dal mondo – ha spiegato la direttrice artistica Grazia Di Michele – è quella che contamina ovunque, in maniera sana, la creazione e l’ascolto di musica. Partendo da qui ho pensato di dare vita ad un cartellone di artisti che arrivano da questo “altrove”, ma che accoglie anche quegli italiani che hanno fatto della contaminazione una loro cifra stilistica molto precisa. Il sottotitolo, “suoni di terra e di mare”, mi è stato ispirato da Livorno come uno di quei luoghi che stanno sulla terraferma ma hanno il mare davanti e per questo sono sempre pronti all’accoglienza, a mescolare e mescolarsi”.

Novità di questa edizione sarà l’utilizzo di un’area interna del tribunale e di alcuni ponti, come il ponte di Marmo, il ponte della Venezia e il ponte dei Domenicani, con spettacoli anche di artisti di strada. “La scelta che abbiamo fatto, legata alla musica dal mondo – spiega il sindaco Luca Salvetti – rientra un po’ nel percorso che avevamo pensato nel dare spazio alle varie forme d’arte all’interno di Effetto Venezia: è una formula che convince e il lavoro di Grazia Di Michele come direttrice artistica mi sembra di vedere che porterà tante cose e belle. In più come al solito c’è la possibilità di fare un evento diffuso sul territorio”

Per raggiungere il quartiere della Venezia in autobus, si potrà usufruire gratuitamente delle Linee 21 e 22 di Autolinee Toscane. Tutto il programma è consultabile su www.effettovenezia.it

 

I più popolari su intoscana