'Fosca in Tepidario': tre giorni dedicati alle arti contemporanee

Il 5, 6 e 7 settembre nella suggestiva cornice del Tepidario del Roster nel Giardino dell'Orticoltura a Firenze incontri, workshop e performance a ingresso gratuito

Torna a Firenze 'Fosca in Tepidario' il festival dedicato alle arti contemporanee, tre giorni di lezioni e incontri pubblici (lectio), laboratori e workshop (ludus), performance e spettacoli dal vivo (visio) per indagare come i tanti linguaggi dell’arte si muovono tra concetti contrastanti come pubblico e privato, presenza ed estraneità, segreto e rivelazione. La rassegna, a ingresso libero, si svolgerà il 5, 6 e 7 settembre presso il Tepidario del Roster, al Giardino dell’Orticoltura di Firenze. 

La 5a edizione di Fosca in Tepidario prenderà il via nella tarda serata di giovedì 5 settembre con l'installazione 'VISITA GUIDATA' un'esposizione di quadri, in dinamica creata dagli artisti Giovanni De Gara e Luca Camilletti con disegno luci di Marco Santambrogio. A partire dall'esposizione di tele che rappresentano piante, fiori e arbusti cresciuti in campi da calcio – da cui il titolo della mostra di De Gara Spring Is Late!: campi da calcio fioriti - gli artisti mettono in scena un dispositivo che da statico diventa dinamico grazie al commento di uno storico dell’arte durante la visita guidata.

La mattina di venerdì 6 settembre, lo spazio del tepidario ospiterà due seminari rivolti a giovani e adolescenti: Cyber bullismo e utilizzo responsabile della rete condotto dalla Dottoressa Isabella Bruni, specializzata in attività di formazione e informazione rivolta a insegnanti, educatori e genitori su rischi e opportunità di internet e dei nuovi media. A seguire il seminario esperienziale su Le arti della scena condotto da Artisceniche
La giornata riprenderà alle 19 con la lectio Panorama delle Frequenze dell'artista francese Emmanuel Holterbach, sound artist e compositore di musica concreta che ha presentato i suoi lavori in Europa, Canada e Cina. L’artista realizza performance, composizioni e installazioni per le quali ha coniato il termine "acusmagia” in cui investiga la musicalità intensa e spontanea di certi fenomeni naturali. Grazie ai suoni catturati in contesti naturali e industriali crea composizioni elettroacustiche uniche.
Alle ore 21 avrà luogo la performance Ricercar nell'ombra (vuoto-energia-rilievo) eseguita dal vivo da Blutwurst - ensemble di sette musicisti con sede a Firenze che si dedica alla musica sperimentale - ed il compositore Emmanuel Holterbach. Insieme compongono ed eseguono musica basata principalmente su note sostenute e pattern sonori che si trasformano lentamente. La composizione è basata sulle note della melodia di apertura di Ricercar III di Francesco Guami, applicando i metodi sviluppati da Holterbach nelle sue composizioni elettroacustiche, il lavoro è strutturato grazie alle infinite possibilità di combinare queste note in timbri, accordi e schemi. Ricercar nell'ombra è un paesaggio sonoro ampio, sottile e vivido che esprime una grande tavolozza e sfumature di densità, energie e contrasti.

Il festival si conclude sabato 7 settembre alle ore 21.30 con la performance di NicoNote cantante, autrice e performer che darà vita a Live Onair Alone live set per voce, dischi e laptop con materiali originali tratti dalle sue produzioni e dai suoi album. L’artista inserisce in scaletta anche alcune rielaborazioni di brani celebri, da Tuxedomoon a Tenco a Schumann passando per Purcell. NicoNote, alias Nicoletta Magalotti, è una cantante, performer, compositrice e artista trasversale che si muove tra generi sonori e formati anche distanti, combinando il canto con la dimensione performativa, l’improvvisazione radicale con il pop, creando un clima unico, un teatro vocale immateriale.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Per informazioni:
www.foscaintepidario.it

 

21/08/2019