Castiglion Fiorentino capofila della Via Romea Germanica

Arriva un nuovo prodotto turistico omogeneo che coinvolge nove comuni del territorio aretino

Una nuova destinazione turistica in Toscana dedicata agli antichi cammini: è quella della Via Romea Germanica, nell'Aretino, oggetto di un apposito progetto di 'Prodotto turistico omogeneo' che vede come capofila Castiglion Fiorentino e che coinvolge nove Comuni tra cui oltre al capofila: Arezzo, Cortona, Capolona, Subbiano, Bibbiena, Chiusi della Verna, Chitignano, Marradi.

L'istituzione del Prodotto turistico omogeneo consentirà, attraverso il contenimento dei costi di gestione e la pianificazione delle attività, l'esercizio delle funzioni di accoglienza e informazione turistica a carattere sovracomunale, la promozione e comunicazione del prodotto turistico ed il monitoraggio e l'analisi dei flussi turistici.

La via Romea-Germanica fin dal medioevo era percorsa dai pellegrini che dalla Germania si recavano a Roma, e viceversa. Nel territorio aretino l'antica via si trova in prossimità dell'attuale passo dei Mandrioli. Il percorso, digradando per il Casentino verso Arezzo e proseguendo per la val di Chiana, arriva a Orvieto, per poi raggiungere Montefiascone (Viterbo), località in comune con la via Francigena e da li, lungo la Via Francigena a Roma.

Per informazioni:
http://www.viaromeagermanica.com

 

09/03/2019