Cucciolo di tartaruga salvato a Pianetti. Una storia a lieto fine

Aveva pinne grandi a malapena tre centimetri. Troppo piccole per consentirle di conquistare di nuovo il mare. E così, sulla spiaggia nei pressi di Castagneto Carducci, sono scattati i soccorsi

C'è una tartaruga che sta rischiando l'estinzione nei mari italiani. Eppure quella specie ha scelto la Toscana. Sono tante le storie che legano la caretta caretta alle coste regionali. Quest'estate, a San Vincenzo, si è aperto il primo nido stagionale con 121 uova (87 i piccoli che che hanno poi raggiunto il mare). Sono stati quattro i nidi trovati quest'anno in Toscana: oltre a San Vincenzo, anche nei pressi di Cecina, a Rimigliano e a Marina di Grosseto.

Ora ecco un'altra storia a lieto fine. In questo fine settimana, infatti, grazie a un intervento della Capitaneria di porto, sempre nel livornese, una caretta caretta di piccolissime dimensioni ha ritrovato la via del mare e la conseguente libertà.

Forse a causa della risacca e delle pinne di appena tre centimetri, la tartaruga marina non riusciva ad entrare in acqua. L'intervento della guardia costiera è scattato dopo la segnalazione di un cittadino che aveva notato la piccola tartaruga marina in difficoltà, sulla spiaggia a Pianetti, nel comune di Castagneto Carducci.

piccola_caretta_caretta_salvata_piombino

Il personale della Capitaneria di San Vincenzo, giunto sul posto, ha preso contatti con l'Arpat area mare di Livorno e, dopo aver riferito che l'esemplare non presentava ferite ma era solamente disorientato, ha ricevuto istruzioni per aiutare la piccola tartaruga a riprendere il mare.

L'esemplare è stato quindi trasportato a Piombino dai militari, dove la motovedetta CP 701, raggiunto il largo, ha rilasciato la tartaruga in mare secondo le indicazioni dei biologi.

02/12/2019