Alla Fortezza di Montepulciano in mostra ‘Leonardo in Valdichiana’

Fino all'8 settembre un'esposizione che mette in evidenza l'attività del genio di Vinci nella cartografia

La Fortezza di Montepulciano ospita fino all'8 settembre la mostra dal titolo “Leonardo in Valdichiana: il disegno del territorio e la scienza delle acque”. Curata dal Museo Galileo di Firenze la mostra vede Leonardo impegnato come cartografo. Sono infatti numerose, le mappe da lui disegnate dal genio di Vinci.

 

Studi per macchine elevatrici
Studi per macchine elevatrici



La carta della Valdichiana presente in mostra è uno dei più raffinati prodotti cartografici di Leonardo. Fu disegnata tra il 1502 e il 1503 quando l’artista era al servizio di Cesare Borgia come architetto e ingegnere militare. La carta si distingue, infatti per la ricchezza dei contenuti topografici e idrografici ma anche per la particolare rappresentazione a volo d’uccello che ne fa una sorta di fotografia aerea ante litteram.

Il principale oggetto della rappresentazione è la grande palude che dal Medioevo affliggeva la Valdichiana con aria malsana. Leonardo evidenziò la zona paludosa con un azzurro chiaro in modo da rendere ben visibili, con un azzurro più scuro, i numerosi corsi d’acqua che confluivano verso il canale maestro della Chiana, l’antico fiume Clanis che dà il nome alla regione e che da circa tre secoli allagava la pianura circostante. È probabile quindi che la mappa di Leonardo dovesse servire come studio preliminare per un intervento risolutivo di bonifica del territorio.

L'esposizione prende in esame anche un'altra ipotesi, ovvero che lo studio idrografico così particolareggiato di quel territorio fosse destinato ad un'opera di trasformazione della palude malsana in un grande serbatoio idrico. Si dovrebbe trattare dunque di quel progetto che Leonardo elaborò nello stesso periodo per la Repubblica fiorentina. In questa seconda ipotesi, la carta della Valdichiana si lega alle altre mappe del territorio toscano in cui Leonardo elabora il progetto del canale navigabile da Firenze al mare. Sono le carte della Valdinievole e Valdarno Inferiore dove un segno a matita traccia il percorso del canale che da Firenze, passando per Prato, Pistoia, Serravalle e il padule di Fucecchio, avrebbe raggiunto il mare a Pisa, o nei pressi di Livorno.

Per informazioni:
0577/286300
www.leonardomontepulciano.it

 

31/05/2019