Amore, passione e follia per il 44° Cantiere d'Arte di Montepulciano

Dal 12 al 28 luglio torna la manifestazione che propone 45 appuntamenti tra musica, teatro e danza in tutta la Valdichiana Senese

Amore, passione e follia è il tema del 44° Cantiere d'Arte di Montepulciano, che torna dal 12 al 28 luglio tra la città poliziana e la Valdichiana Senese con 45 appuntamenti tra opera, musical, concerti sinfonici, musica da camera, performance multidisciplinari, teatro musicale.

In apertura arriva a Montepulciano il 12 e 13 luglio il pluripremiato musical 'Passion' di Stephen Sondheim, già collaboratore di Bernstein e autore dei testi di 'West Side Story', opera strutturata come un songspiel ispirato al film di Scola 'Passione d'amore' e al romanzo da cui questo era tratto, 'Fosca' di Igino Ugo Tarchetti, giocato su un'ossessione amorosa e sulla manipolazione dei sentimenti dell'altro, con regia di Keith Warner e 14 cantanti inglesi di primo piano, a cominciare dalla protagonista Janie Dee, e sul podio lo stesso Boer con parti dell'orchestra del festival di Bregenz e la locale Corale Poliziana.

Appuntamento centrale al Teatro Poliziano è poi 'Tancredi e Clorinda' dalla 'Gerusalemme liberata' di Tasso, aperto da 'Tancredi dopo il combattimento', quando scopre di aver ucciso non il proprio rivale ma la propria amata, novità del compositore Claudio Ambrosini, cui segue come un flashback il 'Combattimento' di Claudio Monteverdi, il tutto con la regia a sorpresa di Matelda Cappelletti, che stupì tutti col suo allestimento di un'opera di Salieri due anni fa, con ensemble del RNMC di Manchester (26 e 27 luglio).

Insomma tanti giovani musicisti italiani e stranieri che inondano di musica e vivificano strade e piazze di Montepulciano e quelli locali, che tra l'altro seguono durante il festival masterclass con solisti di livello internazionale, con cui poi suonano, coinvolti anche nel teatro musicale 'Rodrigo' di Davide Vannuccini eseguito dal vivo su testo e allestimento di Gabriele Valentini ispirato alla figura del prepotente signorotto dei 'Promessi sposi' (16-21 luglio), come nel progetto 'Sogni di una notte d'estate' con teatro, danza e musica: l'Overtoure 'Oberon' di Weber, la Sinfonia n. 8 di Henze ispirata alla commedia di Shakespeare (con un secondo tempo 'ballabile' e di cui si hanno indicazioni teatrali dello stesso compositore) coreografata da Maria Stella Poggioni con l'Ecole di ballet di Sinalunga e poi, con le musiche integrali di Mendelssoohn, una messinscena del 'sogno' con regia di Carlo Pasquini e soliste Noemi Umani e Zhu Axue (24 luglio).

Ancora con artisti locali ecco '8x8', otto brani commissionati a otto compositori italiani e stranieri ispirati alla mappatura delle architetture monumentali di Montepulciano stessa (18 luglio - in collaborazione con Matera capitale europea della cultura); 'Cellismo', due concerti per 12 violoncelli di giovani allievi che lavorano con professionisti affermati di questo strumento (20 e 27 luglio); la Messa di Gloria di Puccini (17 luglio). Attorno a questi avvenimenti, molti concerti da camera (tra cui duetti femminili con Eva Mei e Laura Polverelli), corali (una 'Missa Papi Marcelli' di Palestrina al tempio di S.Biagio), sinfonici (compreso uno dedicato a musiche per film muti dei primi decenni del Novecento, con proiezioni) e teatro (un monologo sull'amore tra George Sand e Chopin).

23/05/2019