Firenze festeggia l'Elettrice: lunedì 18 ingresso gratuito nei musei civici

Si potrà entrare gratis a Palazzo Vecchio, Palazzo Medici Riccardi, al Museo Novecento, in Santa Maria Novella, nella Cappella Brancacci, nel Museo del Bigallo, nel Museo Stefano Bardini e nella Fondazione Salvatore Romano

Lunedì 18 febbraio 2019 in occasione dell’anniversario della morte di Anna Maria Luisa (18 febbraio 1743), ultima discendente del ramo granducale dei Medici, la Città Metropolitana di Firenze, in collaborazione con l’Associazione MUS.E, offre l’ingresso gratuito in tutti i musei civici fiorentini che saranno accessibili a tutti, residenti e non, per celebrare questa straordinaria figura, lungimirante artefice della ricchezza artistica di Firenze.

Inoltre il Comune di Firenze e MUS.E, in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi, propongono un suggestivo evento di rievocazione dove sarà possibile ‘incontrare’ Anna Maria Luisa de’ Medici. Attraverso il dialogo del personaggio con il pubblico ci si potrà immergere nella Firenze del XVIII secolo. L’evento è proposto domenica 17 febbraio in Sala del Fiorino a Palazzo Pitti (con tre repliche alle ore 15, 16 e 17) e lunedì 18 febbraio a Palazzo Vecchio (stessi orari). Gli appuntamenti sono gratuiti e sono riservati solo a coloro che si prenoteranno ai contatti 055-2768224 e 055-2768558 (fino a esaurimento posti).

Infine in mattinata è prevista la tradizionale rievocazione storica con il Corteo della Repubblica Fiorentina che percorrerà le vie del centro (partenza ore 10,20 da Palagio di Parte Guelfa) accompagnando le autorità comunali alle Cappelle Medicee in San Lorenzo, dove, ore 10,45, avverrà la deposizione di un omaggio floreale alla tomba dell’Elettrice Palatina.

Il grande merito di Anna Maria Luisa de’ Medici è stato quello di aver fortemente voluto la stesura di un atto giuridico, noto come “Patto di Famiglia”, grazie al quale l’ultima erede della dinastia vincolò allo Stato – il Granducato di Toscana – tutto il complesso dei beni che facevano parte delle collezioni medicee: "…Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose […] a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri, e non ne sarà nulla trasportato e levato fuori dalla Capitale e dello Stato del Gran Ducato". Con il suo testamento Anna Maria Luisa legò i beni di famiglia in maniera indissolubile a Firenze evitandone la dispersione fuori dalla città e all’estero negli stati stranieri permettendo ai beni di essere conservati e di arrivare fino a noi.

Questi i musei che aderiscono all'iniziativa:
Palazzo Vecchio h9.00-19.00 e Torre h10.00-17.00
Palazzo Medici Riccardi h9.00-19.00
Museo Novecento h11.00-19.00
Santa Maria Novella h9.00-17.30
Cappella Brancacci h10.00-17.00
Fondazione Salvatore Romano h10.00-17.00
Museo del Bigallo visite accompagnate su prenotazione (tel. 055/288496) ore 10.00, 12.00, 15.00
Museo Stefano Bardini h11.00-17.00

15/02/2019