Uffizi: al via il censimento dei capolavori del Gabinetto dei disegni

Sono oltre 180mila le opere conservate, tra cui alcune di artisti come Leonardo, Raffaello e Michelangelo

Un censimento per verificare lo stato di salute e acquisire nuove informazioni sulle opere custodite nel Gabinetto dei disegni e delle stampe degli Uffizi, uno scrigno di tesori che contiene oltre 180mila fogli datati dal 1300 all'epoca contemporanea, con artisti come Leonardo, Raffaello e Michelangelo.

L'intervento, annunciato dalle Gallerie di Uffizi, partirà a giugno e richiederà due anni di lavoro per un team di tecnici e specialisti. Un'opera importante di riassetto del patrimonio del Gabinetto che non veniva effettuato dal 1973. "È un'operazione che si è resa necessaria in considerazione del grande incremento della collezione avvenuto negli ultimi decenni - ha spiegato la coordinatrice del Gabinetto, Laura Donati - nel 1973, infatti risultavano circa 133 mila, oggi sono oltre 45 mila in più. È arrivato dunque il momento di fare il punto della situazione".

Per consentire lo svolgimento del censimento, spiega ancora il complesso museale fiorentino, gli orari di accesso dei visitatori al Gabinetto saranno ridotti e sarà necessario fissare precedentemente la visita prendendo un appuntamento.

03/05/2019