Firenze nella top ten dei ristoranti più accessibili

di Marta Mancini

La piattaforma di viaggi Hayes & Jarvis analizza le città con locali facilmente agibili in sedia a rotelle. Nella classifica mondiale è presente al terzo posto anche la Toscana

Non chiamatela più soltanto “culla del Rinascimento”. In questi anni Firenze si sta infatti confermando come capitale della buona cucina accessibile. E a ribadirlo ci pensa la piattaforma di viaggi Hayes & Jarvis che, recentemente, ha analizzato su Tripadvisor i ristoranti delle 50 città più visitate al mondo, concentrandosi sull’aspetto delle barriere architettoniche.

A questo proposito, fa piacere notare che ben 4 località italiane (Venezia, Firenze, Milano e Roma) siano nella top 10 della classifica, proponendo ai viaggiatori in sedia a rotelle delle esperienze "foodies" indimenticabili. In particolare, Firenze si aggiudica la medaglia di bronzo con il 46,9% dei ristoranti accessibili; la precedono soltanto Orlando in Florida con il 53,7% e Venezia con il 47,2%.
La graduatoria prosegue con Johannesburg (43,8%); Miami (37,8%); Dublino (36,1%); Milano (35,5%); Roma (35,4%); Las Vegas (34.8%); Barcellona (32,7%). 

Questo podio, che parla anche toscano, sottolinea quanto sia importante mantenere alti i livelli dei servizi rivolti alle persone con disabilità; è necessario continuare a promuovere una cultura dell’inclusione sociale, dell'accoglienza, del rispetto verso il prossimo e la diversità, contrastando la discriminazione di qualsiasi individuo, al fine di elevare la qualità di vita e l'usabilità degli ambienti. Le politiche attuate dalla Regione Toscana vanno in questa direzione (si pensi al C.R.A. Centro Regionale per l'Accessibilità e al portale Toscana Accessibile) anche se, certamente, c’è da sperare in un continuo miglioramento.

27/01/2020